Menu
Cerca
Ciserano e Boltiere

Cyberbullismo, sui banchi di scuola arriva “La rete ai tempi del virus”

L'iniziativa coinvolgerà i ragazzi per aiutarli a diventare i cittadini di domani.

Cyberbullismo, sui banchi di scuola arriva “La rete ai tempi del virus”
Scuola Media pianura, 16 Febbraio 2021 ore 10:05

I pericoli della rete, ancora più preoccupanti al tempo del Coronavirus, diventano materia di studio. Succede all’Ic di Ciserano dove è stato avviato un progetto di sensibilizzazione contro il bullismo e il cyberbullismo.

A scuola contro il cyberbullismo

L’Istituto Comprensivo di Ciserano, a partire da quest’anno, ha infatti introdotto delle attività di sensibilizzazione e responsabilizzazione destinate alla crescita civica della comunità scolastica, intesa come gruppo formato da studenti, genitori, amministrazioni comunali, enti e associazioni del territorio, personale scolastico.

Per rendere più consapevoli, soprattutto i genitori, dei pericoli che si celano dietro l’ipercomunicazione, il dirigente scolastico Ivano De Luca, in servizio da settembre, ha già effettuato dei percorsi di formazione sui pericoli della rete convocando i genitori dei ragazzi frequentanti le scuole medie di Ciserano e di Boltiere, mettendoli al corrente di spiacevoli situazioni che sono all’ordine del giorno e che potrebbe divenire problemi anche gravi senza la supervisione delle famiglie.

Non è colpa della tecnologia

Queste attività non sono per demonizzare i dispositivi digitali, anzi. Il dirigente, ingegnere informatico che ha fatto della metodologia BYOD un suo cavallo di battaglia durante la sua attività di docente, è fermamente convinto che non esistono limiti di crescita inserendo nella propria quotidianità l’utilizzo consapevole delle tecnologie, ma il limite da non valicare è spesso molto sottile che i ragazzini di cui frequentano i comprensivi non ne hanno la consapevolezza.

La rete ai tempi del virus

Per questo l’Istituto Comprensivo di Ciserano ha introdotto eventi, tra cui quello che si terrà nel prossimo mese, che vedrà come protagonista il famoso storyteller, giornalista e documentarista Luca Pagliari che, con il progetto La rete ai tempi del virus, entrerà virtualmente nelle aule e nelle classi degli studenti dalla IV prima in poi per raccontare storie e vite vissute da ragazzi, ora adulti, che hanno avuto sulla loro pelle episodi spiacevoli legati ad atteggiamenti di bullismo e cyberbullismo.

Saranno due incontri intensi e pieni di aspettative dai quali il corpo docente potrà anche prendere spunto per verificarne gli apprendimenti come abitudine a seguito di progetti formativi che entrano trasversalmente in molte discipline: in questo modo gli studenti riescono anche a capire che i percorsi di vita sono spesso in frutto di quanto studiato e di quanto appreso a scuola.

Educare i nuovi cittadini

L’Istituto ha impegnato e impegnerà proprie risorse per questo e altri progetti fortemente voluti dal dirigente scolastico, approvati, in primis, dalla Commissione Bullismo e Cyberbullismo la quale ha stilato un protocollo per confinare e prevenire questi fenomeni. D’altronde la scuola ha introdotto anche un’intensa attività di supporto psicologico rivolta a studenti, docenti e famiglie e intende proseguire in tutte quelle
attività che l’educazione civica prevede e che permetterà ai ragazzi di crescere consapevoli del loro essere cittadini e non solo studenti anche in collaborazione con le Amministrazioni comunali di Ciserano e Boltiere.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli