Supporti e resistenze: cosa sono e a cosa servono

Supporti e resistenze: cosa sono e a cosa servono
Idee & Consigli Treviglio città, 14 Agosto 2021 ore 07:36

I supporti e le resistenze sono due punti chiave dell'attività di trading, in particolare per quanto riguarda l'analisi tecnica. Essi, infatti, costituiscono i cosiddetti "livelli chiave", ovvero dei momenti, all'interno dell'andamento di un titolo riportato su di un grafico (come prevede l'analisi tecnica, appunto) in cui esso ha avuto un momento di svolta. Il livello chiave può segnare sia un punto nel quale il titolo è sceso, sia, al contrario, un forte rialzo. I supporti e le resistenze fanno parte ogni strategia di trading seria, tuttavia saperli riconoscere e interpretare non è sempre così immediato. Ecco perché è importante acquisire un certo bagaglio di competenze tecniche prima di iniziare a investire: il trading, infatti, non è improvvisazione, bensì attento studio delle dinamiche del mercato.

A questo proposito potrebbe essere utile leggere la spiegazione di supporti e resistenze proposta dagli esperti del sito Tradingonline.com: si tratta di strumenti fondamentali offerti gratuitamente dalle migliori piattaforme di trading e che si possono applicare su tutti gli asset, dal Forex agli indici, passando le obbligazioni. I supporti, in particolare, sono i momenti chiave posti al di sotto del prezzo corrente di un titolo e, durante tutto il corso del suo rimbalzo, rappresentano il suo punto più basso. Le resistenze, al contrario, sono i punti collocati in alto rispetto al valore attuale del titolo e, a livello grafico, rappresentano il livello in cui il prezzo ha cambiato direzione dopo aver sostenuto un trend al rialzo, iniziando un cosiddetto ritracciamento.

Perché sono importanti supporti e resistenza

Si dice in gergo che quando un livello chiave "buca" il grafico, ovvero sia quando esso va oltre il supporto o la resistenza, allora il titolo comincia una nuova fase, caratterizzata spesso da un trend forte e veloce; in generale, quando il valore di un titolo passa oltre una resistenza, aumentando di valore, esso diventa in pratica il nuovo supporto. Al contrario, quando esso oltrepassa il livello verso il basso, diventa la nuova resistenza di quel determinato trend. Comprendere il concetto di supporti e resistenze è fondamentale in quanto il loro delicato equilibrio costituisce la base di ogni previsione finanziaria, nonché il tassello principe di tutta l'analisi tecnica.

E' possibile utilizzare i supporti e le resistenze anche per fare trading online e per farlo esistono essenzialmente due modi. Il primo si fonda sul fare trading basandosi sulle oscillazioni di prezzo nel range compreso tra i livelli chiave: in questo caso, quindi, si compra quando il trend si avvicina al supporto e si vende quando arriva vicino alla resistenza, aprendo e chiudendo molte posizioni. La seconda opzione, invece, prevede di mantenere una posizione attendista fino al momento del cosiddetto breakout, sia esso rialzista o ribassista.Il trader acquista quando il prezzo del titolo supera la resistenza, mentre vende quando esso supera il livello di supporto. Il senso alla base di questa tecnica non è, come per la prima strategia, quello di sfruttare le oscillazioni dei trend laterali, bensì quello di avvalersi delle spinte della cosiddetta price action nel momento in cui l'andamento del grafico va oltre un livello chiave.

Le piattaforme di trading più famose ed utilizzate mettono a disposizione la possibilità di fare trading con i supporti e le resistenze, il che costituisce un indubbio vantaggio. Lo si può fare sfruttando gli indicatori, inoltre esse presentano in genere un'interfaccia molto lineare e intuitiva, per facilitare la comprensione del grafico. I broker, inoltre, permettono di disegnare i canali di prezzo, le linee, i trend line e altri importanti e utili strumenti per eseguire l'analisi tecnica.