Menu
Cerca

Oscilloscopi: tutto quello che devi sapere sui modelli portatili

Oscilloscopi: tutto quello che devi sapere sui modelli portatili
Idee & Consigli 15 Dicembre 2020 ore 10:05

Di solito, l'oscilloscopio si usa per effettuare un’analisi di segnali periodici. È un dispositivo elettronico che va a determinare l’andamento dei segnali elettrici. Con esso, è possibile eseguire misurazioni a lettura diretta della tensione e del periodo.

Il mercato degli oscilloscopi è vario. Per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze si deve tener conto dei parametri di base, che determinano la classe dello strumento. È importante selezionare il prodotto in base alle proprie necessità e all’utilizzo che se ne farà; la scelta dipende anche dal tipo di segnali da analizzare, analogici o digitali. Bisogna determinare l’intervallo di frequenza.

Per ciò che riguarda le dimensioni, in commercio si trovano oscilloscopi di tutte le grandezze. Un oscilloscopio più grande ha maggiori funzionalità e lo schermo consente un’osservazione migliore. Ma, se si ha necessità di svolgere dei lavori in esterna, l’oscilloscopio portatile è la soluzione ideale poiché è pratico, leggero e facile da utilizzare.  

Gli oscilloscopi portatili non sono tutti uguali. Pur rientrando in un parametro generale di dimensioni contenute, sono di varie grandezze. I portatili più piccoli sono i palmari o tascabili, grandi come un comune cellulare. Il vantaggio di questi strumenti è che sono pratici e leggeri. Per quanto concerne l’alimentazione, essa è a batteria. Per questo sono dispositivi utilissimi per gli interventi in ambienti esterni e sono l’ideale per chi si occupa di manutenzione e assistenza.

Dove acquistare un oscilloscopio portatile?

Trovare un oscilloscopio che faccia al proprio caso richiede sicuramente tempo e attenzione ma c’è un modo per risparmiare energie: il mercato online. Rivolgersi a un’azienda che ha un sito di e-commerce e che effettua le consegne a casa consente di potersi dedicare alla scelta del prodotto con tranquillità, in qualunque momento e in qualunque posto, basta disporre di un computer o di un dispositivo mobile. Anche il tempo da dedicare all’operazione di selezione e acquisto si riduce notevolmente, inoltre, arriva tutto direttamente a casa o presso l’azienda.

In questo come in molti campi è importante la qualità della strumentazione. Si cerchino online aziende solide, con una buona fama sul mercato o, comunque, che garantiscano qualità. Se un sito di e-commerce è ben fornito è meglio: un’ampia gamma di prodotti vuol dire più scelta e, quindi, una scelta migliore. Si consulti il catalogo virtuale nella sezione del sito dedicata agli oscilloscopi o, più in generale, agli strumenti di misurazione. Si leggano attentamente le specifiche tecniche, prima di aggiungere al carrello.

Funzionamento e tipologie di oscilloscopio

Per avere una raffigurazione della tensione in relazione al tempo, la prima viene rappresentata su un asse verticale, il secondo su un asse orizzontale. Lo schermo presenterà una griglia graduata, che consta normalmente di 8 divisioni verticali e 10 divisioni orizzontali. Queste divisioni tracciano dei quadretti, a loro volta constanti di altre suddivisioni per asse (questo migliora la qualità delle misurazioni).

Come avviene anche per altri strumenti di misurazione, ci sono due tipologie principali ci oscilloscopio: i modelli analogici rilevano la misura di grandezze relative al segnale; ci sono, poi, gli strumenti digitali che eseguono una lettura diretta in base a dei calcoli su campioni in memoria. Questo è possibile perché i modelli digitali possono registrare una forma d'onda campionata. Gli oscilloscopi si differenziano anche per il tempo di salita e per la frequenza di aggiornamento. 

L’oscilloscopio non effettua tanto misure di tipo qualitativo quanto piuttosto misure di tipo quantitativo. La frequenza massima dei segnali che si possono visualizzare e la risoluzione temporale dipendono dalla banda passante. Ci sono modelli che visualizzano frequenze nell’ordine delle decine di MHz e sofisticati modelli digitali che arrivano a gestire diversi GHz. L’oscilloscopio può rientrare tra gli strumenti universali. Con l’ausilio di trasduttori, si può sottoporre ad analisi ogni fenomeno fisico.