Idee & Consigli
Sponsorizzato

A Camuzzago le buche hanno un nuovo nome

scelto dopo un aver consultato gli abbonati

A Camuzzago le buche hanno un nuovo nome
Idee & Consigli 19 Dicembre 2022 ore 08:00

Fantasia al potere al Golf Camuzzago dove in occasione della cena di Natale sono state presentate le innumerevoli novità per la prossima stagione. Tra queste anche “il battesimo” delle nove buche. Infatti agli abbonati del circolo di Bellusco era stato chiesto di dare un nome ad ogni buca del percorso. L’idea è piaciuta e la selezione pare essere stata parecchio difficile. Alla fine sono stati scelti i seguenti nomi. A chi li ha proposti è stata regalata una t-shirt personalizzata.

  1. La buca della spiaggia:
    molti giocatori hanno una specie di blocco psicologico in vista del primo colpo dalla prima buca di ogni giro. La tensione e la voglia di far bene spesso mandano la pallina nella sabbia del bunker davanti al green. Uscire dalla spiaggia non è sempre facile.
  2. La buca dei conigli: a due passi dal Parco del Rio Vallone, questo par 3 viene spesso giocato in mezzo a decine di coniglietti che hanno scelto i boschi attorno al green come loro “prima casa”.
  3. La buca della passeggiata: con i suoi 276 metri, la buca 3 è quasi un rettilineo dove capita di incrociare chi sta passeggiando nel verde del Parco. A separare il sentiero dal fairway c’è solo una rete. Spesso molti passanti si fermano a guardare le nostre giocate.
  4. La buca del contadino: è una di quelle relativamente nuove, ricavata a bordo di un campo dedicato all’agricoltura. Ecco perché spesso e volentieri capita di incrociare chi quella terra la lavora mentre a noi serve per giocare e svagarci.
  5. La buca contraria: l’esatta parallela della quattro ha partenza e arrivo invertite rispetto alla quattro. La si “percorre” quindi in senso contrario. E anche le palline capita che finiscano “contromano”.
  6. La buca del tramonto: fate un giro a Camuzzago da maggio a settembre e provate a guardare verso ovest nel tardo pomeriggio. L’orizzonte è così colorato di rosso da far dimenticare al golfista… di essere in un campo da golf.
  7. La buca del ciliegio: è la più difficile di tutte ma quella che dà le maggiori soddisfazioni se (e solo se) la si chiude. Il green è su un isolotto dopo un dogleg  (curva a gomito, ndr) a destra con tanto di ciliegio che sembra una calamita per le palline
  8. La buca della risalita: dall’area di partenza si vede la clubhouse e la fine del giro in campo. E’ relativamente facile, così si risale non solo fisicamente verso la tanto meritata birretta ma spesso anche nel punteggio.
  9. La buca di Costantino Rocca: Il mito del golf italiano ha una predilezione per questa buca di 183 metri con un grande lago sulla destra e l’immancabile bunker a sinistra. Anzi vorrebbe anche disegnarla a modo suo e farla ancora più difficile.

Regalo last minute? Il golf

Dedicato a chi non sa ancora cosa far trovare sotto l’albero di Natale al partner, all’amico o al collega. E non cerca il solito regalo ad alto rischio di riciclaggio tra dodici mesi.

Golf Brianza (Usmate Velate)

In segreteria si preparano pacchetti e offerte su misura a richiesta dei soci  e di chi vuole provare.  E’ possibile prenotare una serie di lezioni di gruppo da regalare a coppie o team di lavoro. Già attivi i pacchetti famiglia. Valide tutto l’anno le offerte per avvicinarsi al golf, ossia otto ore di lezioni individuali, quattro mesi di membership, venti gettoni e tre accessi al campo accompagnati dal maestro.

Per qualsiasi informazione la segreteria risponde al numero tel.039/6829089

Villa Paradiso (Cornate d’Adda)

Da Villa per Natale propongono un pacchetto di lezioni pensate per chi vuole mettere piede in campo per la primissima volta. “Regalo speciale”  è in collaborazione con i tre maestri professionisti. Si tratta di cinque lezioni individuali di trenta minuti, dieci gettoni e due mesi di accesso gratuito al campo pratica. Due le opzioni, una per adulti e una per juniores.

Tutte le info sono disponibili in segreteria al numero 039.6887124.

Golf Camuzzago (Bellusco)

Due le versioni della Gift Card for Christmas, vale a dire Golfisti e Neofiti. Se il destinatario gioca già a golf il pensiero consiste in iscrizioni a gare al circolo, gettoni per allenarsi e green fee. Altrimenti ci sono lezioni individuali o di gruppo per iniziare a giocare. Entrambe le Gift Card for Christmas sono valide per regalare ore di padel, tennis o calcetto sempre nel Camuzzago Country Club Borgo 2. Per le aziende è invece attivo il format Team building.

Tutte le informazioni in segreteria (tel. 039 623549)

Villa Paradiso e il territorio: dalla piazza alle passeggiate a bordo campo 

Villa Paradiso scende in piazza e allo stesso tempo apre le sue porte per far conoscere il mondo del golf al maggior numero di persone possibile.

Domenica 11 dicembre il circolo di Cornate è stato presente alla giornata dedicata ai Mercatini di Natale,  promossa dall’Associazione Commercianti. “Il golf tra la gente serve per superare antichi pregiudizi e dimostrare ancora una volta che il nostro è uno sport per tutti e da tutti” dice il presidente Vincenzo Fiordelisi. Così, insieme alle più diverse associazioni locali, campeggiava anche il gonfiabile gigante della Federazione Italiana Golf dove passanti e curiosi hanno potuto provare a colpire una pallina con qualche dritta dai professionisti Lorenzo Borleri, Nicola Grappasonni, Christian Fiora e Franco Ripamonti.


Per lo stesso concetto i cancelli del circolo si aprono periodicamente a chiunque voglia fare due passi nel verde e scoprire la bellezza di Villa Paradiso. I primi ad accettare sono stati i componenti del Gruppo di Cammino proprio di Cornate che una volta al mese includono nella loro passeggiata i saliscendi del golf. Questo circolo, per chi non lo sapesse, costeggia il fiume Adda, offrendo scenari ambientalisti unici. Con la bella stagione sono attesi altri gruppi e scolaresche.

Brianza: in campo c’è Telethon, in Clubhouse c’è Giuseppe Verdi

Ad Usmate Velate appuntamento con la grande musica in vista delle festività natalizie. Mercoledì 21 dicembre il Golf Brianza ospiterà l’edizione 2022 del “Concerto di Natale”.

Alle ore 21 l’ensemble La Scala di Seta presenta Florilege d’Opera, con la direzione del maestro Antonello Ghidoni. Il programma svaria da Mascagni a Rossini, da Puccini a Bellini, senza dimenticare il maestro Giuseppe Verdi (al quale è interamente dedicata la seconda parte della serata musicale). Prima del concerto, alle 19.30 a La Cascina, il ristorante del Golf Brianza, va in scena A cena con il maestro, un’iniziativa che rende omaggio a Giuseppe Verdi in un modo molto particolare. Infatti il genio creativo di Verdi viene abbinato a un’altra sua passione, certamente meno nota. Verdi era quella che oggi verrebbe definita “buona forchetta”. Il “Cigno di Busseto” era un grande appassionato di cucina e della buona tavola. Nelle sue lettere si trovano spesso ricette e piatti di cui era ghiotto, con prodotti tipici della sua Emilia. A tavola mercoledì 21 verranno riproposti quei sapori di una volta. L’ingresso, con donazione a partire da 25 euro, andrà a fin di bene: verrà infatti versato al Comitato Maria Letizia Verga di Monza.

Sempre a fin di bene decine di golfisti hanno preso parte sabato scorso al Charity Golf Tournament, uno degli eventi di Monza della Maratona Telethon 2022. Nonostante la temperatura a dir poco rigida, i golfisti hanno fatto sentire tutto il proprio calore per un’iniziativa tra le più meritorie.

 

Seguici sui nostri canali