Vendere casa

Vendere casa senza agenzia: conviene davvero?

Tutti i rischi di vendere casa privatamente

Vendere casa senza agenzia: conviene davvero?
22 Agosto 2020 ore 06:00

Avete deciso di mettere in vendita la vostra abitazione ma siete ancora indecisi e non sapete se sia il caso di rivolgervi ad un’agenzia oppure se sia meglio gestire tutto in autonomia? Questa è una domanda più che lecita, visto che affidarsi a dei professionisti significa anche spendere qualcosa in più per il loro servizio. Nonostante ciò, ad oggi sono molti di più coloro che scelgono di vendere casa attraverso un’agenzia perché a quanto pare si corrono meno rischi e si riescono ad ottenere dei margini di profitto superiori.

Vediamo dunque di fare chiarezza su questo aspetto e di capire quali sono gli elementi da prendere in considerazione prima di scegliere se affidarsi a dei professionisti o meno.

Stabilire il valore dell’immobile

Una delle primissime cose da fare quando si intende vendere la propria casa è stabilirne il valore di mercato, che nella maggior parte dei casi non corrisponde mai al prezzo pagato al momento dell’acquisto. Riuscire a fare una valutazione immobile non è affatto semplice, perché ci sono diversi elementi da prendere in considerazione e si devono effettuare dei calcoli precisi. In questo caso, l’agenzia immobiliare può fare la differenza nell’indicare l’esatto valore della propria casa. Se si sceglie di fare tutto in autonomia, il rischio è quello di sovrastimare il prezzo e non trovare acquirenti interessati o al contrario sottostimarlo e guadagnare meno.

Pubblicizzare la propria casa

Una volta che si decide il prezzo arriva il momento di pubblicare annunci e pubblicizzare la vendita della propria casa. Questo è un aspetto che si può gestire anche in autonomia, a patto che lo si faccia bene perché altrimenti si rischia di lasciare il proprio immobile sul mercato troppo a lungo. Bisogna sempre ricordare infatti che se una casa rimane in vendita per troppo tempo il suo valore tende a diminuire. È innegabile che un’agenzia immobiliare sia utile anche da questo punto di vista perché ha canali preferenziali e riesce a trovare un maggior numero di acquirenti. Se si è in grado di farlo bene comunque ci si può anche arrangiare nella pubblicazione degli annunci e nella sponsorizzazione.

Gestire le trattative con i potenziali acquirenti

La trattativa è importantissima, perché in questa fase si stabilisce il prezzo insieme ai potenziali acquirenti, che ovviamente cercano sempre di abbassare il costo a loro carico. Riuscire a portare avanti una trattativa non è per nulla semplice, quindi anche su questo converrebbe sempre affidarsi a dei professionisti perché altrimenti si rischia di svendere la propria casa. Va detto anche che un potenziale acquirente è più propenso ad accettare il prezzo proposto da un agente immobiliare piuttosto che da un privato. Questo perché un professionista trasmette più competenza ed affidabilità.

Conclusioni: quando conviene affidarsi ad un’agenzia immobiliare

Concludendo, affidarsi ad un’agenzia immobiliare è sempre conveniente perché si hanno meno rischi e si riesce ad ottenere il massimo dalla vendita della propria casa. Optare per questa soluzione però si rivela proprio indispensabile quando si ha fretta di vendere e non si ha il tempo per gestire ogni aspetto personalmente. In questi casi ingaggiare un’agenzia diventa una scelta obbligata.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia