Politica

Ztl Romano, ancora una pioggia di multe

Ancora 129mila euro di sanzioni incassate in seguito alle violazioni della zona a traffico limitato del centro storico

Ztl Romano, ancora una pioggia di multe
Politica 03 Novembre 2017 ore 10:56

Ztl Romano, ancora una pioggia di multe. Ammontano a 129mila euro le sanzioni incassate in seguito alle violazioni della zona a traffico limitato del centro storico di Romano.

Ztl Romano ancora multe

Una cifra che ha scatenato per l'ennesima volta un duro confronto tra minoranze e Amministrazione. Luciano Dehò, del gruppo «Progetta Romano» è stato il primo a intervenire. «I varchi non sono segnalati adeguatamente - ha detto – e ci sono casi, dato che le violazioni notificate elettronicamente arrivano dopo un mese al responsabile, di persone che si vedono recapitare anche dieci multe tutte in una volta. Significa che qualcosa non è corretto nel sistema, una sanzione ha valore educativo ma dieci sono il segnale di un accanimento». Posizione condivisa da Forza Italia. «Non è possibile continuare così - ha detto Marinella Siepi, capogruppo consiliare – non si può far cassa sulla pelle dei cittadini, bisogna rivedere il sistema».

La risposta del sindaco

Sebastian Nicoli ha risposto, argomentando, le ragioni della scelta di questo sistema di controllo.
«Mancanza d'informazione, ma le minoranze sanno che la Ztl è stata introdotta 30 anni fa dal compianto sindaco Giuseppe Longhi? - ha detto – Trent'anni in cui però, senza un sistema ramificato di controllo ai varchi, si sono susseguite le violazioni e i numeri che purtroppo siamo qui a commentare dimostrano che la zona a traffico limitato del centro storico non viene rispettata. In sostanza le minoranze cosa chiedono, che non vengano fatte le sanzioni? Che chi trasgredisce non venga multato anzi venga premiato?».

La soluzione di Michele Lamera

L'ex sindaco e capogruppo di minoranza Michele Lamera ha precisato quanto chiesto. «Inanzi tutto riconosco l'importanza della Ztl per questioni di sicurezza dei cittadini - ha detto – e ricordo che è stato solo durante la mia Amministrazione che la Ztl è stata ufficializzata, prima era stata introdotta in via sperimentale, un esperimento durato ben 25 anni. Quello che chiediamo non è assolutamente che i trasgressori non vengano sanzionati, ma che alla multa segua un'azione correttiva. Il totale delle sanzioni per violazioni alla Ztl sfiora i 500mila euro, una somma ingente per un numero altissimo di sanzioni ma le violazioni non cessano, serve un azione correttiva ulteriore e non limitarsi alla sola sanzione».