Via della Vecchia Fornace: qualche passo avanti ma ancora niente illuminazione

Meno furti e il ritrovamento del documento di collaudo della strada. Ma i residenti di via della Vecchia Fornace sono ancora al buio. Il sindaco Foresti: "Stiamo lavorando per poter intervenire".

Via della Vecchia Fornace: qualche passo avanti ma ancora niente illuminazione
Politica Treviglio città, 01 Marzo 2018 ore 14:36

Via della Vecchia Fornace: dove eravamo rimasti? Dopo circa un mese e mezzo dalle segnalazioni dei residenti arcenesi, stanchi dei continui furti subiti a causa della mancanza di illuminazione, non sembrano esserci stati grandi sviluppi.

Meno furti, ma...

Dopo l’appello lanciato da alcune famiglie residenti al Comune perché facesse qualcosa per risolvere la situazione poco sembra essere concretamente cambiato in queste settimane. A confermarlo, non nascondendo un sentimento di amarezza mista a rassegnazione è uno dei residenti del quartiere, che si trova a pochi passi dal centro storico di Arcene. «Purtroppo al momento la situazione non è cambiata e la strada che interseca via della Vecchia Fornace è ancora al buio – ha spiegato A.R – Fortunatamente da qualche settimana a questa parte il nostro quartiere ha subito meno furti, grazie anche all'arresto della ormai celebre “banda dell’Audi” che più volte ha toccato anche questa zona.

La via è collaudata, ma il cartello dice il contrario

Nulla di nuovo invece riguardo al complesso residenziale mai completato e abbandonato, di proprietà della ditta Edil Almè, ormai fallita, i cui appartamenti risultano attualmente a completa disposizione di malviventi o di persone che spesso vi entrano illegalmente, sfruttando l’assenza di illuminazione sulla strada – ha spiegato A.R – Al momento l’unica nota positiva di tutta questa vicenda è che è finalmente emerso un documento, ritrovato dal Comune, che attesterebbe l’avvenuto collaudo di via della Vecchia Fornace. Anche se il cartello recante la scritta “strada non collaudata” per ora non è stato rimosso.

La speranza dei residenti

Nonostante il calo dei furti e l’effettivo collaudo però, la zona resta comunque un pò lasciata a sè stessa, come dimostra la mancanza di illuminazione su una via che è sì parte di un opera ormai fallita, ma che per un tratto interessa anche diverse famiglie residenti. Visto il fallimento della ditta referente dell’opera e le lungaggini della burocrazia non mi illudo che il problema possa risolversi in un battibaleno, questa è una situazione che va avanti da anni – ha poi proseguito il residente – Auspico però, insieme a tutte le persone che abitano questa zona del paese, che il Comune e chi di dovere riescano a trovare un accordo per poter finalmente chiudere questa faccenda».

"Stiamo lavorando per poter intervenire"

«Si tratta di una lottizzazione che prevedeva l’illuminazione a carico della ditta, che si impegnava a realizzare l’opera come onere di urbanizzazione – ha replicato il sindaco Giuseppe Foresti – Il fallimento della ditta in questione però ha bloccato tutto e l’Amministrazione comunale si sta attivando tramite il nostro legale affinché il curatore fallimentare autorizzi quanto prima a realizzare almeno l’illuminazione della parte che interessa i residenti»