Urgnano Cinquestelle: "Serve più partecipazione sul Pgt"

Urgnano Cinquestelle: "Serve più partecipazione sul Pgt"
Politica Romanese, 22 Gennaio 2018 ore 10:25

Il Comune di Urgnano ha deciso di rivedere il proprio Pgt. Ad annunciarlo, in un angolino un po’ nascosto del sito internet comunale, un avviso scritto in quel «burocratese» tanto amato dalla Pubblica Amministrazione quanto incomprensibile (o quasi) per i cittadini.
Eppure i cittadini, come riportato nello stesso avviso, dovrebbero rivestire un ruolo importante nella revisione di questo documento, presentando le proprie osservazioni all’Amministrazione comunale.

Urgnano Cinquestelle: "Più partecipazione"

A sollevare la questione il capogruppo del Movimento Cinquestelle Marco Ranica che ha rilevato come l’Amministrazione non abbia fatto grandi sforzi per incoraggiare la partecipazione dei cittadini. "Abbiamo cercato di metterci nei panni del cittadino comune - ha spiegato il capogruppo pentastellato - che aprendo l’avviso pubblicato sul sito internet comunale si trova davanti a una serie di normative e all’invito a presentare le proprie osservazioni entro l’8 febbraio. L’avviso sembra quasi essere rivolto esclusivamente agli addetti ai lavori. Difficile, a nostro giudizio, che un cittadino che non ha dimestichezza con le normative sia invogliato a partecipare alla redazione di questo fondamentale documento".

"Serviva un'assemblea pubblica"

"A nostro parere sarebbe stato opportuno informare meglio gli urgnanesi di questa grande opportunità che la legge offre loro per rendersi parte attiva del governo del territorio. Sarebbe stato utile, ad esempio, organizzare una o più serate informative per spiegare ai cittadini come è fatto il Pgt, quali sono le idee di variante pensate dall’Amministrazione e quali sono le proposte che i cittadini possono o non possono presentare. Sicuramente spiegando in termini accessibili di cosa si sta parlando sarebbero molti di più i cittadini spinti a elencare problematiche e possibili soluzioni. Una partecipazione di cui l’Amministrazione potrebbe fare tesoro".

Il questionario online

Per «dare il buon esempio» all’Amministrazione i Cinquestelle hanno predisposto un questionario da sottoporre agli urgnanesi per cercare di capire quali siano le problematiche e le esigenze più diffuse sul territorio e presentare così all’Amministrazione una serie di osservazioni in vista della variante. «Noi nel nostro piccolo - ha concluso Ranica non senza un pizzico di ironia- facciamo il possibile per stimolare sempre la partecipazione dei cittadini. Non sempre è sufficiente fermarsi a quanto prescrive la normativa. A volte è anche necessario guardare oltre».

L'annuncio arriva ma "troppo tardi"

Alla fine l'annuncio anche sui canali social del comune è arrivato. "Ma - ha commentato Ranica - troppo tardi. E sempre senza molte spiegazioni. Come si può pretendere che i cittadini presentino non delle proposte ma delle vere e proprie variazioni, con tutto quello che questo comporta in termini tecnici, normativi e burocratici, se li si avvisa un paio di settimane prima della scadenza?"