Politica
Treviglio

Treni: "Italia viva" incalza, Imeri difende Regione

Doveva essere una mozione sul servizio ferroviario per Treviglio e il territorio. Si è invece trasformata in un dibattito politico

Treni: "Italia viva" incalza, Imeri difende Regione
Politica Treviglio città, 31 Gennaio 2020 ore 12:28

Doveva essere una mozione che mirava a migliorare il servizio ferroviario per Treviglio e il territorio. Si è invece trasformata in un dibattito politico con la strenua difesa dell’assessore regionale ai Trasporti, la leghista Claudia Terzi, da parte del sindaco e della sua maggioranza. E' successo martedì sera in Consiglio comunale.

La mozione di  Italia viva

Eppure Stefano Sonzogni, consigliere di «Italia Viva W Treviglio», aveva messo nero su bianco una serie di proposte che, come ammesso anche dallo stesso primo cittadino Juri Imeri, erano condivisibili. Del resto, che i pendolari siano quotidianamente oppressi da disservizi, malfunzionamenti e ritardi, è sotto gli occhi di tutti. Motivo per cui, quando si è diffusa la notizia che la Regione Lombardia era intenzionata a riaffidare a Trenord l’appalto per altri dieci anni, lo stupore è stato generalizzato.

Nella mozione, Sonzogni chiedeva quindi di dare mandato alla Giunta, affinché si coordinasse con gli altri Comuni per promuovere una forte azione politica in Regione e chiedere la valutazione di alternative di mercato all’attuale gestore del servizio ferroviario.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali