Menu
Cerca
Treviglio

Treni: “Italia viva” incalza, Imeri difende Regione

Doveva essere una mozione sul servizio ferroviario per Treviglio e il territorio. Si è invece trasformata in un dibattito politico

Treni: “Italia viva” incalza, Imeri difende Regione
Politica Treviglio città, 31 Gennaio 2020 ore 12:28

Doveva essere una mozione che mirava a migliorare il servizio ferroviario per Treviglio e il territorio. Si è invece trasformata in un dibattito politico con la strenua difesa dell’assessore regionale ai Trasporti, la leghista Claudia Terzi, da parte del sindaco e della sua maggioranza. E’ successo martedì sera in Consiglio comunale.

La mozione di  Italia viva

Eppure Stefano Sonzogni, consigliere di «Italia Viva W Treviglio», aveva messo nero su bianco una serie di proposte che, come ammesso anche dallo stesso primo cittadino Juri Imeri, erano condivisibili. Del resto, che i pendolari siano quotidianamente oppressi da disservizi, malfunzionamenti e ritardi, è sotto gli occhi di tutti. Motivo per cui, quando si è diffusa la notizia che la Regione Lombardia era intenzionata a riaffidare a Trenord l’appalto per altri dieci anni, lo stupore è stato generalizzato.

Nella mozione, Sonzogni chiedeva quindi di dare mandato alla Giunta, affinché si coordinasse con gli altri Comuni per promuovere una forte azione politica in Regione e chiedere la valutazione di alternative di mercato all’attuale gestore del servizio ferroviario.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli