Politica
Contributi ministeriali

Trasporto pubblico, 7,1 milioni di euro a Bergamo per compensare le perdite

Terzi: "Si tratta di fondi ministeriali necessari per ristorare le aziende del settore Tpl che hanno subìto gravi perdite a causa della pandemia".

Trasporto pubblico, 7,1 milioni di euro a Bergamo per compensare le perdite
Politica Bergamo e hinterland, 16 Dicembre 2021 ore 14:11

Ammontano a circa 222 milioni di euro le risorse ministeriali stanziate per la compensazione della riduzione dei ricavi da tariffa delle aziende del trasporto a seguito dell’emergenza pandemica per conguagli relativi all’anno 2020. La Giunta regionale su proposta dell'assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, ha approvato la delibera per il riparto dei contributi.

Trasporto pubblico, 222 milioni di euro dallo Stato

“Si tratta di fondi ministeriali necessari per ristorare le aziende del settore Tpl che hanno subìto gravi perdite a causa della pandemia – commenta l’assessore Terzi -. Le compensazioni dei mancati ricavi sono fondamentali affinché le imprese abbiano un equilibrio finanziario e possano continuare a erogare il servizio pubblico agli utenti. Queste risorse governative sono state implementate anche in seguito a una forte presa di posizione delle Regioni e della Lombardia in particolare: senza compensazioni congrue sarebbe stato a rischio il sistema del trasporto pubblico nel suo complesso”.

A Bergamo 7,1 milioni di euro

Per Regione Lombardia le erogazioni avvengono direttamente a favore di Trenord per i servizi ferroviari e tramite le sei Agenzie del Tpl e l’Autorità di Bacino dei laghi d’Iseo, Endine e Moro per i servizi autofilometrotranviari e lacuali. I 222 milioni di euro saranno così ripartiti:

  • Agenzia Tpl di Bergamo: 7,1 milioni di euro
  • Agenzia Tpl di Brescia: 8,6 milioni di euro
  • Agenzia Tpl Como-Lecco-Varese: 8,3 milioni di euro
  • Agenzia Tpl Città metropolitana di Milano-Monza Brianza-Lodi-Pavia: 151,6 milioni di euro
  • Agenzia Tpl di Cremona-Mantova: 2,5 milioni di euro
  • Agenzia Tpl di Sondrio: 0,1 milioni di euro
  • Servizio ferroviario Trenord: 44 milioni di euro
  • Autorità di Bacino lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro: 0,3 milioni di euro.