Bariano

Sindaco "a tempo pieno": la minoranza torna all'attacco contro il primo cittadino

Dal primo settembre il sindaco di Bariano Andrea Rota è ufficialmente in aspettativa dal lavoro per svolgere al meglio il proprio mandato.

Sindaco "a tempo pieno": la minoranza torna all'attacco contro il primo cittadino
Politica Gera d'Adda, 06 Settembre 2021 ore 00:02
Il gruppo di minoranza "Futuro e tradizione" è tornato ad attaccare la decisione del primo cittadino, e l'ha fatto attraverso i propri social.

Il sindaco si mette in aspettativa

Della decisione del sindaco di Bariano Andrea Rota si era già parlato nei mesi scorsi, quando il Consiglio comunale ne aveva approvato l'indennità piena a seguito della sua decisione, a partire da settembre, di mettersi in aspettativa dal proprio lavoro di assistente sociale per dedicarsi a tempo pieno al proprio incarico da sindaco. Una decisione che sin dall'annuncio era stata bollata dal gruppo di minoranza come "non necessaria" in un Comune delle dimensioni di Bariano, che conta poco più di quattromila abitanti.

Il nuovo attacco social

Così, dopo pochi giorni dal passaggio "a tempo pieno" di Rota, il gruppo capeggiato in Consiglio comunale dal consigliere Marino Lamera ha ribadito la propria posizione sulla propria pagina Facebook ufficiale

Nelle nostre piccole comunità familiari, in genere, abbiamo a carico i figli. La grande comunità di Bariano invece a carico ha il sindaco. 

Ha esordito così il gruppo di minoranza nel proprio comunicato, ricordando poi le motivazioni date in Consiglio comunale dall'assessore esterno Luigi Gastoldi in merito alla decisione di Rota. Motivazioni che fanno riferimento alla sfera personale del sindaco e alla scelta, ora, di essere sindaco "in modo vero", a tempo pieno.

Quindi la nostra comunità si è fatta carico dei problemi personali del sindaco? Quindi fino ad ora il sindaco non ha fatto veramente il sindaco, o lo ha fatto male? Quanti sono i sindaci di Comuni con una popolazione simile a Bariano che hanno abbandonato la propria attività per stare negli uffici comunali a tempo pieno?

Queste le domande con cui, a mezzo Facebook, il gruppo di "Futuro e Tradizione" ha incalzato la maggioranza.

Non è facile fare il Sindaco, si deve mettere in conto che la famiglia, il lavoro, le amicizie e il tempo libero vengono sempre sacrificati - ha concluso la minoranza - Era da presupporre, prima di accettare un qualsiasi impegno, soprattutto la carica di Sindaco. Tutti questi sacrifici sono sicuramente stati fatti dai tutti i suoi predecessori senza chiedere nulla alla comunità. Dal primo di settembre il Sindaco si è invece insediato in Comune a tempo pieno. Adesso possiamo anche suonare al campanello del suo ufficio. Gli chiediamo allora di comunicare i nuovi orari di ricevimento.

TORNA ALLA HOME.