Sereni orizzonti presenta il progetto della nuova Rsa ai cittadini FOTO

La struttura di Ghisalba sorgerà in via Portico Nuovo.

Sereni orizzonti presenta il progetto della nuova Rsa ai cittadini FOTO
Politica Romanese, 30 Aprile 2019 ore 13:24

Venerdì l’atteso progetto della Rsa di Ghisalba verrà presentato alla cittadinanza dal sindaco Antonio Pezzoli e dai massimi dirigenti del gruppo friulano “Sereni Orizzonti”, leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze per anziani. Appuntamento alle 16, nella sala del Consiglio comunale.

Sereni orizzonti presenta il progetto

La nuova struttura verrà costruita in zona di espansione a nord-est della cittadina, lungo via Portico Nuovo. I lavori utilizzeranno manovalanza locale e dureranno all’incirca 450 giorni. Lo spazio a sud della Rsa, che diventerà operativa cinque mesi dopo, sarà destinato a parcheggi di relazione e di servizio con accesso dalla viabilità pubblica. A nord della residenza verrà invece realizzato un giardino progettato per sollecitare i sensi (tatto, olfatto e vista) e stimolare le capacità cognitive degli ospiti malati di alzheimer grazie a una selezione di piante con una naturale distribuzione cromatica nonché di aree aromatiche che emettono profumazioni intense al solo tatto. Il suo percorso, interamente percorribile a piedi o con carrozzine e deambulatori, sarà privo di biforcazioni e incroci in modo da aumentare la sicurezza degli ospiti e rinforzarne il senso di familiarità in un contesto tranquillante e gradevole.

Due piani a forma di X

La nuova residenza del gruppo “Sereni Orizzonti” sarà un edificio di due piani a forma di “X” in modo da ottenere due corti interne e all’aperto: una dedicata agli accessi e una al passeggio degli ospiti. La struttura sarà articolata in sei nuclei da 20 posti letto ciascuno (nove camere doppie e due singole), tutti dotati di controllo accessi per controllare i movimenti degli ospiti affetti da demenza.

RSA Ghisalba - Rendering aereo
Rendering aereo

Impianti domotici

Le stanze saranno ampie e luminose, dotate ciascuna del proprio bagno per disabili nonché di letti motorizzati, serramenti con tapparelle domotiche, sistema di chiamata e sensori antincendio. Ad ogni piano è previsto un bagno assistito con barella doccia o sedia doccia. I locali verranno dotati di ventilazione meccanica controllata, che consente un ricambio di aria pulita e asciutta nei locali senza dover aprire le finestre ma recuperando dall’aria il calore che viene espulso. La climatizzazione è stata studiata per offrire agli ospiti il massimo del comfort e della sicurezza. Quella invernale sarà assicurata da un impianto di riscaldamento a pavimento (e quindi priva di caloriferi) mentre quella estiva sarà realizzata con un innovativo sistema a trave fredda che rinfrescherà gli ambienti senza fastidiose correnti d’aria.

Servizi al piano terra

Al piano terra sono previsti tra l’altro reception, uffici amministrativi, spazi per l’attività fisiatrica/fisioterapica, palestra per la riabilitazione, spogliatoi per donne e uomini, ambulatori per servizio infermieristico, sala per servizi alla persona (parrucchiere e podologo), cucina, lavanderia e sala per il culto. In ciascuna delle ali al primo piano troveranno poi spazio una palestrina, un salottino di ricevimento, una sala soggiorno-pranzo, una tisaneria e un locale per svolgere le attività ludico-ricreative.

Energia rinnovabile

Come tutte le altre recenti costruzioni di “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia, anche questo edificio presenterà caratteristiche decisamente all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzato in classe energetica A3, sarà infatti in condizione di produrre autonomamente 251mila kWh di energia da fonti energetiche rinnovabili ovvero quasi il 60 percento del suo intero fabbisogno. Un impianto fotovoltaico posizionato sul tetto sarà in grado di produrre oltre 40mila kWh/anno di energia elettrica solare e di ridurre l’emissione in atmosfera di CO2 di oltre 21.500 Kg/anno.

Risparmio energetico

Grazie a un recuperatore termodinamico del calore contenuto nell’aria espulsa, la ventilazione meccanica degli ambienti garantirà inoltre aria fresca e filtrata agli occupanti anche senza aprire le finestre, permettendo così di risparmiare oltre 6mila metri cubi di metano (o altro combustibile) ovvero di ridurre l’emissione di CO2 in atmosfera di altri 10mila Kg/anno. La climatizzazione estiva sarà affidata a una pompa di calore ad alta efficienza mentre l’acqua calda sanitaria sarà ottenuta con l’ausilio di pannelli solari con efficientissima tecnologia “sotto vuoto” che regaleranno ogni anno più di 63mila kWh di energia termica senza emissioni di gas serra.

Casa di riposo attesa da anni

Soddisfatto il sindaco Pezzoli. “È sin dal mio primo insediamento di sindaco nell’anno 2004 che le Amministrazioni da me guidate si sono prefissate di dotare la comunità di Ghisalba di una residenza sanitaria assistita per anziani – ha dichiarato – Finalmente, dopo tanti sforzi e tante ricerche, quello che ormai appariva un sogno si è avverato in questo mio ultimo mandato grazie alla collaborazione tra Comune la società ‘Sereni Orizzonti'”.

Obiettivo raggiunto dal sindaco

“Gli anziani di Ghisalba oggi sparsi nelle strutture della provincia potranno così essere ospitati in una Rsa di elevato livello – ha continuato il sindaco – vicini ai propri cari e conoscenti. Ringrazio quanti hanno collaborato alla creazione di questa realtà, in particolare il gruppo di maggioranza che con me ha sempre ostinatamente perseguito l’obbiettivo ora raggiunto. Ringrazio anche gli uffici comunali che si sono occupati del disbrigo delle pratiche amministrative e sin da ora gli addetti che svolgeranno con competenza e umanità il lavoro di assistenza agli ospiti della struttura nella quale, sono certo, vivranno tranquillamente i loro non più verdi giorni”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità