Scuola media Trescore: apertura slitta al 24

Decisione unilaterale del Comune: poche spiegazioni e tanto malcontento

Scuola media Trescore: apertura slitta al 24
Cremasco, 08 Settembre 2020 ore 09:00

Slitta l’apertura della scuola media di via Verdi. Un’ordinanza del sindaco di Trescore Cremasco ne dispone la chiusura fino al 23 settembre.

Rinviata l’apertura della scuola media

Sforano i tempi previsti e la scuola riapre in ritardo. Brutte notizie per alunni e genitori delle scuole medie di Trescore Cremasco. Il plesso di via Verdi, frequentato da studenti provenienti da Pieranica, Quintano, Torlino Vimercati, Casaletto Vaprio e Cremosano, è interessato da più di un mese da interventi di riqualificazione energetica e adeguamento strutturale. Attualmente è in corso la seconda fase dei lavori di rimozione e bonifica delle pavimentazioni che presentano tracce di amianto e con la nuova posa si risolverà definitivamente una criticità che la scuola si trascina da tempo. Tuttavia, al momento i locali sono inservibili e gli studenti non possono iniziare l’anno scolastico nei tempi previsti.

Lavori in corso

Gli operai sono intervenuti sulle aule per la didattica, la sala insegnati, la segreteria e i locali accessori. La sostituzione della pavimentazione ha un costo di 221mila euro, di cui 199mila finanziati da fondi Statali e 22mila con risorse del Comune. Parallelamente è stato avviato l’adeguamento sismico e antincendio della struttura, costato 125mila euro, di cui 68mila pagati con fondi della Regione e 56mila tramite sottoscrizione di un mutuo. La fine dei lavori è prevista per metà settembre, in ritardo rispetto all’inizio delle lezioni, ma in tempo per ospitare le consultazioni referendarie del 20 e 21 settembre. Salvo inconvenienti, per il Comune la campanella suonerà il 24 settembre 2020.

Stupore e malcontento

Una doccia fredda per le famiglie, che a pochi giorni dalla riapertura si ritrovano scombussolate sul fronte logistico. I rappresentanti del Consiglio d’Istituto sono stati tempestati dalle chiamate dei genitori invocanti delucidazioni, ma non hanno potuto dare risposta poiché estranei alla decisione. Il calendario scolastico prevedeva infatti l’avvio delle lezioni l’11 settembre (tempo prolungato) e il 15 settembre (altre classi). Con la scuola chiusa da maggio, per molti genitori è scandaloso che l’Amministrazione non sia riuscita a riconsegnare i locali in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

Torna la didattica a distanza

Una decisione presa all’oscuro dell’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco, che non ha ricevuto comunicazioni dal Comune, apprendendo la notizia dall’ordinanza. La dirigente scolastica Albertina Ricciardi ha scritto all’Ufficio scolastico territoriale per valutare l’approccio migliore da seguire. Per riparare all’inconveniente, probabilmente le lezioni inizieranno in forma di didattica a distanza.

Dubbi sulla riapertura

E’ realistico pensare che le lezioni riprendano il 24 settembre? Le operazioni di pulizia e sanificazione verranno fatte per tempo? Queste le domande che incombono sui genitori, alle quali al momento non c’è risposta. Anche se i tempi di consegna venissero rispettati, è difficile pensare che in un solo giorno si possa provvedere alla sanificazione degli ambienti, all’arredo delle aule nel rispetto del distanziamento, all’apposizione della segnaletica sui pavimenti secondo le normative anti-Covid.

TORNA ALLA HOME

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia