Menu
Cerca
Treviglio

"Salviamo" il terreno in via Carlo Porta, la petizione ha già raccolto 1800 firme

La consigliera Laura Rossoni e FareMeglio contro la vendita del terreno dove potrebbe sorgere un'altra area commerciale.

"Salviamo" il terreno in via Carlo Porta, la petizione ha già raccolto 1800 firme
Politica Treviglio città, 11 Maggio 2021 ore 16:16

Verrà consegnata venerdì 14 maggio alle 11 in Comune a Treviglio la petizione lanciata dalla consigliera del Pd Laura Rossoni e da FareMeglio per "salvare" il terreno di via Carlo Porta dove potrebbe sorgere l'ennesima area commerciale.

Petizione per "salvare" il terreno

Dopo la notizia della vendita del suo terreno gemello, dove sorgerà un supermercato, diffusa lo scorso aprile, la consigliera Rossoni ha raccolto l’istanza di alcuni cittadini che richiedevano una petizione al fine di salvaguardare il rimanente lotto da edificazione di tipo commerciale.

Già raccolte 1800 firme

In poche settimane, la petizione ha raccolto più di 1800 firme, oltre al consenso delle principali associazioni ambientaliste locali, per richiedere che tale terreno possa rimanere di proprietà del Comune – e quindi della collettività – e che su di esso venga realizzato un parco, dedicato al fitness. In tal modo, come si evince dal testo della petizione, non solo si eviterebbe ulteriore consumo di suolo in città, ma si creerebbe uno spazio verde a servizio degli studenti del polo scolastico Cantoni-Oberdan-Weil-Archimede, la mattina, e per la cittadinanza, il pomeriggio, con benefici anche dal punto di vista della qualità dell’aria, della riduzione di traffico e della tutela del paesaggio.

La consegna della petizione avverrà alla presenza degli organizzatori, delle associazioni aderenti all’iniziativa e di alcuni cittadini firmatari, nel rispetto delle condizioni di sicurezza.