Menu
Cerca

Viabilità Romano, la nuova segnaletica scompare e scoppia la polemica

Natali: "Aver tolto lo stop in via Matteotti espone tutti i pedoni a rischio investimento".

Viabilità Romano, la nuova segnaletica scompare e scoppia la polemica
Politica Romanese, 21 Dicembre 2019 ore 15:38

La nuova viabilità si trasforma in un incubo per l’Amministrazione. Nei giorni scorsi l’incrocio a ridosso del centro storico tra via Mottini, via Schivardi e via Matteotti è stato chiuso al traffico per il rifacimento del fondo e il cambio di viabilità. Ma la segnaletica orizzontale (provvisoria) installata è durata circa quattro ore. E tanto è bastato per accendere la polemica in città, anche sull’impianto stesso della riforma.

Viabilità Romano, cosa cambia in via Mottini

In fondo a via Mottini è stato collocato uno stop e sono stati creati attraversamenti pedonali sia a nord che a sud dell’incrocio e predisposta un’isola centrale per rallentare la velocità dei mezzi. Una svolta epocale, considerato che negli ultimi trent’anni il transito all’incrocio era stato regolato in modo diverso. Infatti lo stop e l’attraversamento pedonale erano collocati in via Matteotti. Il passaggio pedonale però non era utilizzato con molta frequenza, dato che la maggior parte dei passanti abitualmente attraversava la carreggiata in prossimità del marciapiede di via Mottini, passando a raso sui muri dell’edificio dove si trova tavola calda per immettersi dritto per dritto nella via d’accesso a Porta Brescia e al centro storico.
I lavori sono stati ultimati martedì ma il risultato ha disatteso decisamente le aspettative. Non tanto per l’impianto della modifica (si vedrà nei prossimi giorni se il traffico sarà effettivamente rallentato, e se quindi saranno risolte le criticità rilevate da almeno una sessantina di cittadini che sull’alta velocità in quel punto del centro storico avevano organizzato anche una raccolta firme), ma perché le nuova strisce sono… sparite. A poche ore dall’apertura, la nuova segnaletica è stata infatti rovinata dal passaggio dei mezzi che complice il maltempo non ha permesso alla vernice di aderire completamente al suolo. Un fatto che ha scatenato le critiche all’operato della ditta che ha eseguito i lavori per conto del Comune. Il risultato… eccolo.

3 foto Sfoglia la gallery

Natali: “Senza stop pedoni a rischio investimento”

Le critiche «tecniche» si sono poi sommate alle perplessità delle opposizioni riguardo alla sicurezza del nuovo progetto di viabilità all’incrocio. Ne hanno parlato il capogruppo della Lega, Romualdo Natali e da Umberto Sicoli di Cambiamo.

«La nuova viabilità dell’incrocio è pericolosa – ha detto Natali – Tutti sanno che il passaggio pedonale da via Mottini al centro è uno dei più utilizzati della città, e aver tolto lo stop in via Matteotti espone tutti i pedoni a rischio investimento. Oltretutto la scelta di introdurre uno stop in via Mottini di fatto rende monca un arteria di accesso al centro per chi arriva dalla ex soncinese. Dopo i casi di investimento avvenuti su un attraversamento pedonale cittadino, due in un mese, il nostro gruppo ha presentato un’interrogazione per chiedere di rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali, ma queste scelte dell’Amministrazione vanno nella direzione contraria, creando più pericoli per i cittadini».

«Prendiamo atto dell’intervento nutrendo perplessità sia in relazione all’esecuzione dei lavori che alla sicurezza stradale – spiega invece Sicoli – Auspicamo che tutte le precauzioni siano state adottate da parte degli organi competenti».

Bettinelli: “Soluzione temporanea”

A spiegare cosa sia successo e a rassicurare la cittadinanza ci ha pensato l’assessore ai Lavori pubblici Luca Bettinelli. «Quell’incrocio era pericoloso: da tempo i cittadini lamentavano un traffico troppo veloce e poco sicuro per i pedoni – ha spiegato – Abbiamo quindi deciso di intervenire con un’ipotesi di modifica della viabilità che, è bene spiegarlo ancora una volta anche se ci sono cartelli ovunque, è provvisoria. Dal momento in cui abbiamo dovuto chiudere la strada per otto giorni per sistemare una voragine creatasi nel porfido, abbiamo deciso anche di installare la nuova segnaletica orizzontale, che però effettivamente ha cominciato a staccarsi dal fondo stradale solo quattro ore dopo. Non è stato fatto bene quel lavoro? Evidentemente no, ma ribadisco che si tratta di una soluzione temporanea, anche se speravamo durasse un po’ di più. Appena possibile interverremo con una soluzione definitiva e valuteremo anche come vanno questi primi giorni della nuova viabilità».

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli