Menu
Cerca

Riccardo Bosa corre alle Regionali per Fratelli d’Italia

"Questa situazione così difficile, porta i lavoratori a sentirsi maltrattati e soprattutto non capiti dalla propria azienda"

Riccardo Bosa corre alle Regionali per Fratelli d’Italia
Politica Cremasco, 29 Gennaio 2018 ore 18:14

 Riccardo Bosa, di Pandino, è in lista  per Fratelli d’Italia alle Regionali.

Il candidato FdI è Bosa

Saranno ufficializzati sabato i nomi dei candidati del territorio alla Regionali, ma ci sono già diverse indiscrezioni e conferme. Tra queste, quella del candidato di FdI Riccardo Bosa (non Luca, come erroneamente abbiamo scritto sull’ultimo numero di Cremascoweek).  Tra le priorità, il rilancio dell’ospedale di Crema.

Spendersi per l’ospedale Maggiore

“In qualità di candidato consigliere regionale sto seguendo con particolare attenzione l’evolversi della situazione presso l’ospedale di Crema. Conosco bene il difficile equilibrio tra esigenze del management e richieste dei lavoratori, visto che in parte me ne occupo da sindacalista nella società per la quale lavoro”  ha detto. “Il nostro circolo è frequentato da alcuni dipendenti dell’azienda ospedaliera e quindi ho cercato di capire quale fosse il nocciolo del problema. Il regolamento aziendale di accesso alla mensa pare essere molto rigido e non permetterebbe a tutto il personale sanitario di accedervi per poter usufruire del pasto, come previsto da contratto”.

“Va riconosciuto il lavoro dei dipendenti”

“Questo costringe i dipendenti a rifocillarsi con snack preso le macchinette sparse nella struttura e per di più a proprie spese. Questa situazione così difficile, porta i lavoratori a sentirsi maltrattati e soprattutto non capiti dalla propria azienda. Spero che le richieste che i sindacati hanno messo sul tavolo come la liberalizzazione degli orari di accesso alla mensa, la possibilità di esercitare il cumulo (previsto dalla legge) e l’ampliamento degli esercizi convenzionati per spendere i buoni pasto, possano essere accolte dalla direzione. L’eccellenza raggiunta dall’ospedale di Crema va riconosciuta, così come andrebbe riconosciuto il lavoro instancabile dei suoi dipendenti, che nel silenzio garantiscono quella eccellenza quotidianamente” ha detto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli