Politica
COLOGNO AL VOTO

Programmi a confronto: sfida a tre per disegnare la Cologno del 2026

L’unica lista partitica in campo è quella di Picenni che ha riunito Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, le altre due compagini invece sono liste civiche: nota quella della sindaca uscente mentre quella di Del Carro rappresenta la novità di questa tornata elettorale.

Programmi a confronto: sfida a tre per disegnare la Cologno del 2026
Politica Media pianura, 19 Settembre 2021 ore 09:33

Rifunzionalizzazione del centro natatorio, realizzazione di un campus scolastico e riqualificazione del centro storico.

Sfida elettorale a tre

Sono questi alcuni dei temi presenti nei programmi elettorali del centrodestra, che sostiene il candidato sindaco Marco Picenni, che alle prossime lezioni comunali sfiderà Massimiliano Del Carro di "Cologno Concreta" e Chiara Drago di "Progetto Cologno". L’unica lista partitica in campo è quella di Picenni che ha riunito Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, le altre due compagini invece sono liste civiche: nota quella della sindaca uscente mentre quella di Del Carro rappresenta la novità di questa tornata elettorale.

Il programma di Picenni

E sono due i progetti ambiziosi che Picenni si propone di realizzare. Il primo riguarda la costruzione di un campus sportivo-scolastico per i ragazzi. Un sostegno concreto per le famiglie che non prevede un semplice ampliamento degli spazi scolastici, ma una nuova funzionalità di questi. Il secondo progetto presuppone invece la ripartenza del centro natatorio. "L’idea è quella di dialogare con Ats e Regione, interessati alla nostra proposta, e rendere le piscine un centro per la riabilitazione sanitaria, in grado di attirare utenti da fuori paese e portare un indotto - ha detto Picenni - Se ci fosse bisogno saremmo disposti a investire del denaro per far ripartire il tutto. Ci sembra sbagliato continuare a nasconderci dietro al mutuo. Basta piangere sul latte versato, è ora da dare soluzioni al paese". La sua è una programmazione che va oltre i cinque anni di mandato amministrativo. "Il  nostro è un progetto di totale rinnovamento - ha affermato - quindi abbiamo bisogno di tempo per realizzare le nostre idee, anche più di cinque anni e la parola d’ordine è vicini alla gente".

Il programma di Del Carro

Del Carro invece punta sulla sostenibilità ambientale e il supporto alle imprese. "Un perfetto esempio è lo sviluppo di itinerari green - si legge nel suo programma elettorale - con lo scopo di creare un circolo virtuoso che, coinvolgendo le aziende locali tra cui quelle agricole, metta al centro Cologno e le sue aree verdi, diventando punto di riferimento per i residenti e i cittadini dei paesi limitrofi che decideranno di fare una gita fuori porta sportiva, culturale ed eno-gastronomica". "Cologno Concreta" vuole sostenere gli investimenti privati. "Investimenti volti a far nascere nuove attività commerciali che rendano il centro storico attrattivo e dinamico attraverso botteghe di vicinato o di prossimità capaci di promuovere il consumo di prodotti artigianali e a chilometro zero - ha detto Del Carro -  Il Distretto del Commercio sarà l’interlocutore principale per promuovere e sviluppare idee e progetti che saranno supportati dal Comune. Attraverso il supporto delle strutture preposte quali il Distretto Industriale, Regione Lombardia e l’associazionismo di settore, ricercheremo nuovi insediamenti produttivi con il fine di aumentare l’occupazione femminile e non solo, sempre nel rispetto dell’ambiente. Sarà inoltre dato un sostegno adeguato ai commercianti per partecipare a bandi regionali e ottenere finanziamenti o agevolazioni".

Il programma di Drago

Drago e i suoi dal canto loro non stanno a guardare e puntano sulla continuità. "Ci impegniamo a proseguire il percorso di riqualificazione del centro storico per renderlo più bello, sostenibile e adatto a ospitare momenti di socializzazione ed eventi - ha osservato - Valorizzeremo maggiormente il parco della Rocca, anche nei suoi spazi associativi e culturali, e quello della Peschiera. Ci impegniamo a incentivare il recupero di edifici privati in centro attraverso la riduzione degli oneri di urbanizzazione. Avremo sempre un occhio di riguardo anche per il fossato medievale: dopo la riqualificazione complessiva dell’impianto di illuminazione, interverremo per mettere in sicurezza i quattro ponti". La sindaca intende inoltre prestare molta attenzione alla sostenibilità ambientale, allo sport e alla cultura.  "Vogliamo investire sempre più sulla sostenibilità ambientale - si legge nel programma - In primo luogo continueremo a incentivare la raccolta differenziata, la riduzione della produzione dei rifiuti e modalità di gestione sempre più all’avanguardia, anche grazie a un nuovo centro di raccolta comunale con spazio riuso. Vogliamo continuare a offrire spazi e possibilità ai colognesi che intendono fare sport e alle associazioni sportive del territorio, perché sappiamo che l’attività fisica è fondamentale per la salute e il benessere delle persone, per una crescita armoniosa dei piccoli e per educare i ragazzi al confronto con gli altri. Infine intendiamo dedicare grande impegno nell’organizzare eventi culturali".

TORNA ALLA HOME