Politica

Domenica le Primarie Pd 2019: come si vota nella Bassa

Trova il seggio più vicino Comune per Comune.

Domenica le Primarie Pd 2019: come si vota nella Bassa
Politica Treviglio città, 01 Marzo 2019 ore 11:31

Domenica si vota per il rinnovo dei vertici del Partito democratico: in lizza Zingaretti, Martina e Giachetti. Primarie Pd 2019: scopri con noi tutti i seggi, Comune per Comune.

Primarie Pd 2019: i candidati

I due “big” superfavoriti sono Nicola Zingaretti, già presidente della Regione Lazio, e l’ex Ministro dell’Agricoltura (e segretario pro tempore uscente) Maurizio Martina, ma agguerritissimo anche Roberto Giachetti, autore della mozione “Sempre avanti” con la giovane collega umbra Anna Ascani.

Come si vota e chi può votare

Domenica 3 marzo 2019, dalle ore 8 alle 20, si vota per la scelta del segretario nazionale del Pd.

COME SI VOTA. Per votare è necessario presentarsi al seggio per le primarie con un documento di identità valido, la propria tessera elettorale e un contributo di 2 euro destinato direttamente al territorio.

CHI VOTA. Possono votare i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e i cittadini dell’Ue e di altri Paesi con permesso di soggiorno che dichiarino “di riconoscersi nella proposta politica del Partito Democratico” e accettino di registrarsi all’albo pubblico degli elettori del PD.

Trova il seggio

Primarie Pd 2019 Treviglio: il team per Zingaretti

Dal Pd di Treviglio è arrivato nei giorni scorsi un appello al voto per Zingaretti.

"Le elezioni primarie sono un’occasione preziosa di partecipazione diretta e attiva alla politica ed il Partito Democratico è ora, l’unica alternativa seria al Governo e l’unico argine al populismo e alle destre. Per questo è di tutti i Democratici il compito di scrivere una pagina nuova; la nostra passione, le nostre idee e i nostri valori possono liberare il Paese dal Governo della paura, degli egoismi e della violenza verbale.
Sappiamo che esiste un’altra possibilità: energie democratiche da mettere al servizio del Paese e delle persone. Per i diritti, per combattere la povertà, per il lavoro, per lo studio e per una crescita giusta e sostenibile. Per far questo Nicola Zingaretti si candida come segretario del Pd perché vuole tenere vivo un progetto riformista e progressista di cambiamento per l’Italia, un impegno che rimetta al centro le persone. Al suo fianco, per questa nuova sfida, ci sono tante facce nuove e più di mille amministratori locali e Sindaci di tutte le regioni, da nord a sud. Con un nuovo Pd, per unire e per cambiare chiediamo di andare al seggio delle primarie e votare Nicola Zingaretti".

Francesco Lingiardi
Elena Stucchi
Alberto Vertova
Federico De Ponti
Andrea Mossali
Catia Belotti
Mattia Bersani
Antonio Cefalà
Simona Bussini
Riccardo Bernardi
Marco Vitali

 TORNA ALLA HOME