Politica
Vailate

Pista ciclabile per Misano, Sessini al contrattacco dopo le critiche di "TrasformAzione"

Dopo le accuse di "TrasformAzione" l'assessore ai Lavori Pubblici difende l'operato dell'Amministrazione.

Pista ciclabile per Misano, Sessini al contrattacco dopo le critiche di "TrasformAzione"
Politica Cremasco, 09 Gennaio 2023 ore 17:34

Mentre la maggioranza è sempre più in crisi, l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Sessini ha scelto di difendere il proprio operato e quello dell’Amministrazione Palladini dall’accusa mossa dal gruppo di minoranza "TrasformAzione" in merito alla pista ciclabile per Misano.

L'attacco della minoranza

Nel comunicato dello scorso 18 dicembre infatti, la lista civica capeggiata da Franco Cerri e Andrea Trevisan aveva criticato aspramente il sindaco Paolo Palladini, reo a loro dire di aver sperperato il contributo regionale ricevuto per la realizzazione della ciclabile e di aver successivamente autorizzato ulteriori lavori che hanno finito per incrementare il costo finale dell’opera.

"A Vailate serve un sindaco che, ricevuti fondi inaspettati e immeritati dalla Regione per la completa realizzazione della ciclabile verso Misano, non abbia bisogno di aggiungere interventi che fanno lievitare di ben oltre la metà il costo dell’opera, che senza il pungolo delle opposizioni non avrebbe mai visto la luce" scrivevano nello specifico Cerri e Trevisan. Naturalmente, tali affermazioni hanno suscitato il disappunto di Sessini, che si è servito di una nota ufficiale sia per rivendicare la paternità del progetto, sia per spiegare come è stato usato il fondo regionale e a quanto ammontano i lavori aggiuntivi che si sono resi indispensabili dopo il completamento dell’opera.

Ciclabile, Sessini si difende

"È doveroso fare alcuni chiarimenti sui lavori che riguardano la ciclabile - ha riferito - Per prima cosa bisogna dire che era un’opera già inserita nel programma della prima Amministrazione Palladini e che è stata realizzata solo ora grazie ad un finanziamento di 100mila euro concesso da Regione Lombardia, ottenuto con il coinvolgimento e l’interessamento di questa Amministrazione. Dopo vari imprevisti emersi durante i lavori, la ciclopedonale è stata portata a termine nei tempi previsti, collaudata e messa a disposizione della cittadinanza, usando totalmente il contributo. I lavori che adesso andremo a fare riguardano la sistemazione della carreggiata e dell'incrocio di via dell'Artigiano con via Martiri, nonché il posizionamento di archetti parapedonali per aumentare la sicurezza di chi transita, visto anche il recente incidente che vi si è verificato. Tutti questi interventi verranno a costare circa 19mila euro Iva compresa, con i dati verificabili dagli atti depositati all’Ufficio tecnico".

Seguici sui nostri canali