Menu
Cerca
Ricostruire

Piano Marshall per la Bergamasca, in arrivo dalla Regione 53 milioni di euro VIDEO

Obiettivo: far ripartire il motore dell'economia lombarda. I fondi raggiungeranno tutti i municipi con cifre importanti: per Treviglio, ad esempio, sono previsti 700mila euro.

Politica Treviglio città, 20 Aprile 2020 ore 16:19

Ammonta a 52.950.000 euro la somma stanziata da Regione Lombardia a favore dei Comuni della Bergamasca di cui 2 milioni per la città capoluogo. E’ quanto deciso dalla giunta regionale della Lombardia. Un vero e proprio Piano Marshall in grado di mobilitare complessivamente risorse per 3 miliardi di euro: 400 milioni per Comuni e Province per opere immediatamente cantierabili, il resto per altre opere regionali.

Da Regione 53 milioni di euro per la bergamasca

I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022, con l’ottica di fornire risorse che potranno essere effettivamente investite dagli enti locali. Obiettivo: far ripartire il motore dell’economia lombarda. I fondi raggiungeranno tutti i municipi con cifre importanti: per Treviglio, ad esempio, sono previsti 700mila euro.

“Bergamo si rimetterà in moto puntando sul suo dna più profondo, il lavoro. Ai bergamaschi viene riconosciuto il fatto di non mollare mai e anche in questo caso sarà così. La Lombardia, culla dei liberi Comuni, riparte dalle sue radici, dalle sue comunità – spiega il presidente Attilio Fontana – che in questi mesi hanno resistito alla più grave crisi dal dopoguerra, dai suoi sindaci che saranno finalmente in condizione di dare risposte concrete ai cittadini con strade, scuole, viadotti, impianti sportivi, manutenzioni, prevenzione del dissesto idrogeologico e tutte le opere necessarie alla ripartenza. Un Piano Marshall che punta su operosità, sviluppo e sicurezza, come già anticipato dalle nostre linee guida in Lombardia si lavorerà all’insegna delle 5 D (Distanza, Dispositivi, Digitale, Diagnosi, Diritti). Anche nella Bergamasca lo sforzo è stato straordinario, trovando e garantendo risorse ingenti e mai destinate prima d’ora. Questo è il nostro modo per dimostrare che la Regione Lombardia parla coi fatti”.

Gli stanziamenti

Tra gli stanziamenti previsti spiccano i 2 milioni di euro destinati alla città di Bergamo, seguita dai 700mila euro per Treviglio, Romano, Dalmine e Seriate.

Nella Bassa i contributi verranno così distribuiti:

  • 500mila euro per: Cologno al Serio, Caravaggio, Martinengo, Osio Sotto
  • 350mila euro per: Boltiere, Brignano, Calcio, Ciserano, Cividate, Fara Gera d’Adda, Ghisalba, Palosco, Spirano, Urgnano, Verdellino, Verdello,
  • 200mila euro per: Antegnate, Arcene, Bariano, Calvenzano, Canonica, Casirate, Covo, Fontanella, Fornovo, Mozzanica, Pontirolo
  • 100mila euro per: Arzago, Barbata, Castel Rozzone, Cavernago, Cortenuova, Fara Olivana, Isso, Lurano, Misano, Morengo, Mornico, Pagazzano, Pognano, Pumenengo, Torre Pallavicina

Gallone e Fontana: “La Regione suona la carica”

I parlamentari bergamaschi di Forza Italia Alessandra Gallone e Gregorio Fontana hanno dichiarato:

“Regione Lombardia suona la carica per il rilancio dell’edilizia, a partire dalle opere pubbliche, come auspicato da Forza Italia nei giorni scorsi per rilanciare il settore dopo l’emergenza legata al Covid-19″.

Per i comuni della provincia di Bergamo si tratta di 52.950.000 euro per opere cantierabili entro il 31 ottobre, risorse importanti per il territorio dove ci sono ancora oggi numerose opere importanti da portare a termine naturalmente garantendo la sicurezza dei lavoratori.

“Ci aspettiamo che il Governo segua l’esempio di Regione Lombardia, Forza Italia ha da tempo presentato le linee guida per favorire la ripresa dell’edilizia programmando da subito la riapertura dei cantieri, mettendo in campo un grande piano casa attraverso la semplificazione delle pratiche burocratiche e agevolando fiscalmente chi investe. Nella provincia di Bergamo la ripartenza dei cantieri sarà fondamentale anche per la ripresa di lavori importanti come la variante di Zogno, l’Accademia della Guardia di Finanza, i lavori alla caserma Montelungo, l’ottimizzazione della statale 42 e varie altre opere importanti per il nostro tessuto sociale e produttivo. La ripartenza dell’edilizia e del sistema delle infrastrutture è un passo importante per creare lavoro e per mettere in circolo liquidità in un momento determinante per ridurre l’impatto che l’emergenza sanitaria avrà sull’economia italiana, lombarda e bergamasca.”

Tre miliardi per la Lombardia

7 foto Sfoglia la gallery

Il totale degli investimenti in opere pubbliche in tutta la Regione ammonta a tre miliardi di euro. Ecco come saranno distribuite le risorse per provincia:

  • Bergamo: 52.950.000 euro
  • Brescia: 49.800.000 euro
  • Como: 27.750.000 euro
  • Cremona: 16.950.000 euro
  • Lecco: 15.550.000 euro
  • Lodi: 9.700.000 euro
  • Mantova: 17.000.000 euro
  • Milano: 60.550.000 euro
  • Monza e Brianza: 25.350.000
  • Pavia: 28.050.000 euro
  • Sondrio: 10.900.000 euro
  • Varese: 34.100.000 euro.

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli