Pestaggi di Firenze Atalanta, Rifondazione e Pd chiedono chiarezza

Sono passati ormai tre giorni e ora dopo la Lega si mobilita anche la sinistra.

Pestaggi di Firenze Atalanta, Rifondazione e Pd chiedono chiarezza
02 Marzo 2019 ore 17:17

Una “mattanza”. Sono passati ormai tre giorni dai fatti subiti dai tifosi neroazzurri dopo la partita dell’Atalanta a Firenze. E ora anche Rifondazione Comunista Bergamo interviene, chiedendo chiarezza.

L’operazione poliziesca

“I due pullman sono stati fermati senza motivo a 10 km dallo stadio quando stavano raggiungendo il casello dell’autostrada – recita il comunicato di Rifondazione Bergamo – I filmati amatoriali che si sono visti sul web e le testimonianze smentiscono seccamente la versione fornita dalla questura di Firenze e dai sindacati di polizia. E’ stata un’operazione poliziesca priva di qualsiasi giustificazione, avvenuta in un tratto della superstrada senza telecamere. Viene da pensare che le “forze dell’ordine” ritengano di operare nella piena impunità garantita loro dal ministro dei selfie con la divisa della polizia – prosegue il comunicato -Tanto più che ad essere presa di mira questa volta è stata una tifoseria come quella atalantina che in più di un’occasione si è profusa nell’impegno sociale proprio contro la piaga degli abusi in divisa (vedi per esempio la mobilitazione sul caso di Stefano Cucchi)”.

L’azione repressiva su scala nazionale

“Che in Italia qualcosa sia cambiato negli ultimi mesi è evidente. L’entrata in vigore del decreto sicurezza (da dicembre è legge), è servita a reprimere i movimento sociali e le lotte dei lavoratori  – scrive Rifondazione – Pochi giorni fa ad esempio i pastori sardi sono stati denunciati per i blocchi stradali delle ultime settimane. Ora è toccato al mondo ultrà. Il potere ha bisogno di “normalizzare” la società in ogni suo aspetto, dai migranti, al calcio, alla politica, all’informazione e così via”.

Quale sicurezza?

“Ma che sicurezza è se nessuno può sentirsi al sicuro dalle prevaricazioni di chi deve proteggere i cittadini e garantire correttamente l’ordine pubblico? -continua il comunicato -Il ministro dell’interno Salvini eviti di glissare (“verifiche in corso”) e intervenga invece, immediatamente, contro i responsabili degli abusi di mercoledì notte a Firenze. Domani l’Atalanta giocherà di nuovo a Bergamo con la Fiorentina. Anche per un sereno svolgimento di questa partita, e pure tutte le altre domani e in futuro, serve subito un segnale inequivocabile dalla parte dei diritti costituzionali di tutte e tutti”.

Anche il Pd presenta un’interrogazione

«Chiediamo chiarezza, una chiarezza che ancora non c’è stata a distanza di molte ore dai gravi fatti accaduti mercoledì poco prima del casello autostradale di Firenze, che hanno visto coinvolti tifosi atalantini e Polizia con un bilancio di diversi feriti». A dichiararlo sono i parlamentari bergamaschi del Partito Democratico Maurizio Martina ed Elena Carnevali. «Per questo – spiegano – abbiamo presentato un’interrogazione urgente al ministro Salvini sui fatti post partita Fiorentina-Atalanta. A seguito delle denunce esposte da tifosi atalantini in trasferta a Firenze chiediamo che il ministro Salvini riferisca quanto accaduto dopo la partita e relazioni oltre ogni dubbio sulla dinamica dei fatti di mercoledì sera. Ribadendo la nostra fiducia nelle Forze dell’Ordine non può esserci nessuna opacità su comportamenti ed azioni simili, ci aspettiamo una immediata azione che chiarisca la dinamica degli eventi e le precise responsabilità di quanto accaduto».

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia