Menu
Cerca

Patto per la Lombardia Sorte: “Altri 80 milioni per gli interventi urgenti”

Spicca su tutti gli interventi quello per la tangenziale di Verdello.

Patto per la Lombardia Sorte: “Altri 80 milioni per gli interventi urgenti”
Politica 18 Dicembre 2017 ore 16:43

Patto per la Lombardia. Più di 80 milioni di euro stanziati oggi dalla Regione per le infrastrutture lombarde. Spicca su tutti gli interventi la tangenziale di Verdello.

Sorte: “nuovi cantieri per 130 milioni di euro”

“Oggi abbiamo stanziato altri 80,6 milioni di euro che, sommati ai 47,6 del mese scorso ci consentiranno di aprire nuovi cantieri per quasi 130 milioni di euro”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita’, Alessandro Sorte, illustrando la delibera approvata oggi dalla Giunta che sblocca altri fondi per le infrastrutture.

Patto per la Lombardia le opere principali

Fra queste spiccano la Variante di Verdello (Bergamo), la riqualificazione della Milano-Meda, la Variante alla ex SS 42 del Tonale e della Mendola a Trescore Balneario (Bg), la variante alla ex SS 639 nei comuni di Lecco, Vercurago e Calolziocorte (Lc), e la linea ferroviaria suburbana Iseo (Bs).

“Un grande giorno per le infrastrutture”

“Sono opere – ha spiegato Sorte – sulle quali abbiamo deciso di intervenire ci concerto con i sindaci e i presidenti delle province, perche’ questo e’ il metodo che funziona e che rende
speciale la Lombardia. Oggi, dunque, e’ un grande giorno per le infrastrutture della regione ed e’ il giusto riconoscimento per il grande lavoro fatto con le amministrazioni locali. Siamo stati di parola e abbiamo recepito le istanze che i territori ci hanno sottolineato come prioritarie”.

Le ripartizioni per provincia

Degli  80,6 milioni di euro stanziati oggi beneficeranno soprattutto la provincia di Brescia e quella di Bergamo. Le due province si sono infatti aggiudicate, rispettivamente, 13milioni e 385mila euro e 11milioni e 735mila euro. Seguono poi  Varese ( 9.425.000 euro)  Monza e Brianza (9.170.000) Como (6.349.000). A metà classifica invece Pavia ( 5.802.000) Mantova (4.372.000) e Lecco (3.592.000). In coda infine le province di Cremona ( 3.817.000) Lodi ( 2.429.000) e Sondrio (1.924.000 ).

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli