Politica

Paolo Aiolfi è il candidato ufficiale della lista Prima Bagnolo

Il gruppo punta sulla salvaguardia dell'“italianità”, attraverso i principi di autonomia territoriali.

Paolo Aiolfi è il candidato ufficiale della lista Prima Bagnolo
Politica 16 Marzo 2019 ore 10:20

Ieri sera, nella sede della Lega di Bagnolo Cremasco, Paolo Aiolfi ha ufficializzato la propria candidatura per la lista “Prima Bagnolo”.

Paolo Aiolfi in campo

Aiolfi, 55 anni è nato e residente a Bagnolo, sposato con due figli.
“Le mie radici affondano in questo paese da molte generazioni - racconta - infatti i miei nonni ed i miei genitori per quasi un secolo sono stati negozianti in paese e ambulanti nel Cremasco. Dopo aver dedicato quasi trent’anni della mia vita allo sviluppo della mia piccola azienda di importazione e distribuzione all’ingrosso, oggi, con i miei figli al timone, posso e vorrei dedicarmi a tempo pieno alla mia comunità. Non a caso dico “a tempo pieno”: sono infatti convinto che solo la presenza continua e costante del sindaco possa permettere alla macchina comunale il corretto funzionamento e consentire un assiduo contatto con i concittadini".

"Una squadra competente"

"Ho cercato e voluto con me una squadra di persone che avessero
competenze specifiche nei vari ambiti e che vivano realmente la vita del
paese - prosegue - essa comprenderà anche un gruppo di giovani sotto i 30 anni con un vero e proprio percorso di formazione. Un team che unisca persone impegnate politicamente ad altre che vogliono semplicemente mettersi a disposizione della collettività. Ai primi di maggio la squadra verrà presentata in una assemblea pubblica".

"Salvaguardia dell'italianità"

"Il simbolo della lista riveste per noi un significato importante nel quale
ogni dettaglio acquista un valore preciso - continua - Rappresenta la rinascita e il cambiamento di Bagnolo, mantenendo vive le sue tradizioni e
salvaguardando la nostra “italianità”, attraverso i principi di autonomia
territoriali. Pensiamo che amministrare la “cosa pubblica” sia un impegno sociale che va vissuto con sacrificio nell’esclusivo interesse della comunità.
Riteniamo rilevante preparare per tempo progetti di rilievo che possano
generare servizi alla comunità bagnolese, collaborando a stretto contatto
con  la Regione e utilizzando i numerosi bandi pubblici che l’Amministrazione lombarda sta erogando da tempo.

Obiettivi

"Le prime risposte che daremo alle richieste che i bagnolesi ci hanno posto, usufruendo del nostro centro d’ascolto aperto da alcuni mesi, riguarderanno la pulizia e il riordino delle strade conclude - una più regolare manutenzione del verde pubblico, dei percorsi ciclo pedonali e del cimitero che versano in uno stato di semi abbandono, a tratti indecoroso. La campagna elettorale che vogliamo mettere in atto sarà esclusivamente propositiva e di dialogo, concentrata su idee e proposte, a tratti critica su alcune scelte e priorità adottate dall’uscente amministrazione, ma sempre nel rispetto delle persone.”

Sostegno degli Stati Generali leghisti

A sostegno di Aiolfi ieri sera erano presenti numerosi parlamentari e consiglieri regionali: il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio onorevole Guido Guidesi e il presidente della commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni onorevole Alessandro Morelli. C'erano anche gli onorevoli Rebecca Frassini, Claudia Gobbato e Simone Bossi, ai consiglieri regionali Federico Lena e Giovanni Malanchini.

TORNA ALLA HOME