Politica

Opere per oltre 3 milioni di euro grazie ai contributi

Il 66% degli investimenti è stato coperto con risorse economiche ottenute tramite bandi a fondo perduto

Opere per oltre 3 milioni di euro grazie ai contributi
Politica 11 Luglio 2017 ore 18:56

L’ultima in ordine di tempo è la pista ciclopedonale che collegherà via Bignamini con largo Vittorio Emanuele.
Si tratta di una delle 10 opere che, tra il 2016 e il 2017, viene finanziata grazie a contributi a fondo perduto. In soldoni: 2 milioni e 104 mila euro su un totale di 3 milioni e 169 mila, ovvero circa il 66%.

Opere in tempi di crisi

E, in tempi di crisi per le casse degli enti pubblici, è una bella manna dal cielo.
«La politica del fare - ha sottolineato l’assessore ai Lavori pubblici Basilio Mangano - non è tale se non ci sono le risorse. Il bando che ci ha permesso di ottenere 50 mila euro, sui 120 mila necessari, per realizzare la pista ciclabile tra via Bignamini e largo Vittorio Emanuele, è il decimo consecutivo a cui riusciamo ad essere ammessi. E’ il chiaro segnale che l’Amministrazione comunale e gli uffici, che ringrazio, sanno cogliere al volo le opportunità che si presentano».

Alloggi pubblici, sport, illuminazione

Entrando nello specifico delle altre opere, la Giunta guidata da Juri Imeri è riuscita ad ottenere 188 mila euro (150 mila dall’Istituto Credito Sportivo e i restanti come «contributo conto termico») sui 230 mila che hanno permesso la riqualificazione della palestra di via Bellini, oggi intitolata all’ex insegnante Ines Lega. Sempre grazie al «conto termico», sono stati coperti quasi 35 mila euro dei 132 mila investiti per la ristrutturazione delle case comunali di Castel Cerreto. Restando nell’ambito dei lavori conclusi e del patrimonio immobiliare pubblico, la Regione Lombardia ha totalmente finanziato (circa 100 mila euro) la riqualificazione e la manutenzione degli alloggi di via Cavour. Lo stesso Pirellone contribuirà quasi del tutto sul milione che servirà per la ristrutturazione e il recupero abitativo del sottotetto dello stesso fabbricato di via Cavour e sui 245 mila euro per la manutenzione straordinaria degli impianti e della copertura degli edifici comunali di via XX Settembre e viale Merisio. Tornando al settore sportivo, la Regione ha anche finanziato la metà del mezzo milione necessario per il rifacimento della pista di atletica al centro sportivo «Mazza» (i lavori termineranno ad agosto) e da Milano sono arrivati anche 100 mila euro (su 170 mila), necessari alla realizzazione dell’Agrimuseo orizzontale. Infine, è ancora in attesa di valutazione un contributo di quasi 190 mila euro, per coprire parte dei 632 mila da destinare a interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica. «Annuncio già - ha concluso Mangano - che i prossimi bandi riguarderanno i plessi scolastici cittadini».