Menu
Cerca
Agnadello

Mozione sull’Ats Vapadana bocciata: “E’ contro la Regione”

Chiedeva di rivendicare maggiore considerazione e autonomia del territorio.

Mozione sull’Ats Vapadana bocciata: “E’ contro la Regione”
Politica Cremasco, 08 Agosto 2020 ore 08:47

«E’ contro la Regione». È stata chiara la presa di posizione della maggioranza di fronte alla mozione sull’Ats Valpadana che chiedeva di rivendicare migliore considerazione e maggiore autonomia del territorio rispetto a una Ats con sede a Mantova, oltre a suggerire nuovi ambulatori medici da ricavare nella ex scuola elementare di via Treviglio.

Mozione sull’Ats Valpadana: sede troppo lontana

A illustrare la mozione, simile a quella che stanno corcolando nei Comuni di tutto il Cremasco, è stata la consigliera Maura Cesana, che ha portato all’attenzione dell’assemblea l’esigenza di avere un servizio di prossimità alla persona e l’inadeguatezza dell’attuale assetto organizzativo, che investe un bacino d’utenza esteso dall’Alto cremasco al Basso mantovano, e viceversa.
«È paradossale che un territorio come il nostro, situato al centro di strutture ospedaliere di una certa rilevanza come Crema, Treviglio e Lodi, ma nel contempo ricompreso nell’ATS Val Padana, debba dipendere da scelte aziendali maturate a Mantova, ove quest’ultima ha fissato la propria sede – ha detto – Non è una questione di campanilismo ma la semplice sottolineatura di una scelta politica sbagliata che penalizza il nostro territorio».

La Lega dice no

Il tono della mozione però proprio non è piaciuto al vicesindaco Cesare Parisciani, che ha replicato annunciandone la bocciatura.
«Premesse e considerazioni inaccettabili – ha detto – volte a creare inesistenti polemiche, a mistificare il reale accaduto e a far apparire un sistema sanitario eccellente, come quello lombardo, come inadatto. È palese che la sede di Mantova si presenti come inadeguata, sarebbe opportuno avvicinarla sede al centro del territorio di riferimento – ha osservato – Argomento purtroppo trattato in questa mozione in modo strumentale e volto ad attaccare unicamente la Regione».

Leggi di più su Cremascoweek in edicola.

TORNA ALLA HOME