Politica
Rivolta

Lunedì l'ex sindaco Fabio Calvi si dimette da consigliere, addio alla politica

Dopo 30 anni di impegno e due mandati da sindaco lascia l'incarico, al suo posto Marta Andreola.

Lunedì l'ex sindaco Fabio Calvi si dimette da consigliere, addio alla politica
Politica Cremasco, 08 Gennaio 2022 ore 15:38

Dopo 30 anni addio arriva l'addio alla politica per Fabio Calvi, ex sindaco di Rivolta oggi consigliere di minoranza.

Fabio Calvi si dimette

Dopo la sconfitta della sua vice Elisabetta Nava alle ultime elezioni comunali, era nell'aria che Calvi non avrebbe mantenuto a lungo un ruolo da consigliere di minoranza. Dopo due mandati da sindaco alla testa di "RivolTiamo" e gli ultimi condotti in prima linea contro la pandemia, nella doppia veste di primo cittadino e medico di base, aveva più volte dichiarato la sua stanchezza. Nonostante questo si era rimesso in campo a fianco di Nava ma la vittoria di Giovanni Sgroi lo ha relegato a ruolo di consigliere di minoranza e lunedì 10 gennaio, nel Consiglio comunale che si terrà alle 19, rassegnerà le dimissioni.

L'addio dopo 30 anni

Un impegno pubblico cominciato nel lontano 1986 arrivato al capolinea. Calvi è stato presidente
della Fondazione asilo infantile, assessore all’Urbanistica nella Giunta di Marta Mondonico, capogruppo di minoranza dal 2006 al 2011 e sindaco per due mandati. Ora, a 65 anni, insignito di recente del premio di "Rivoltano dell'anno" proprio per l'impegno profuso su due fronti, come amministratore e come medico, ha deciso di lasciare. Lunedì scriverà la parola fine alla sua esperienza nella vita pubblica per dedicarsi solo alla professione, in un momento difficile come quello attuale per via della recrudescenza della pandemia.