Menu
Cerca

Lite a Crema, giovane ferito da uno straniero: scoppia la polemica

E' accaduto lunedì in via Macello, coinvolti un 25enne di Castelleone e un 34enne extracomunitario.

Lite a Crema, giovane ferito da uno straniero: scoppia la polemica
Politica Cremasco, 27 Ottobre 2018 ore 11:23

Lite a Crema, in via Macello. Un 25enne di Castelleone viene ferito da un 34enne extracomunitario e scoppia la polemica politica.

Lite tra giovani, volano pugni e bottigliate

Il brutto episodio è accaduto lunedì, non è chiaro cosa sia accaduto veramente e non è stata sporta denuncia. Tuttavia, da una prima ricostruzione dei fatti, lo straniero, regolare in Italia, avrebbe spiegato di aver chiesto gentilmente una sigaretta ma per tutta risposta il castelleonese avrebbe utilizzato uno spray urticante contro di lui. Il coccio di bottiglia invece sarebbe stata tirato contro l’auto del 25enne da una terza persona.

Fratelli d’Italia sul piede di guerra

A commentare l’accaduto su Facebook, puntando il dito contro l’Amministrazione è stato il gruppo di Fratelli d’Italia: «Sono mesi ormai che lo diciamo, Crema non è più quell’isola felice che tutti immaginiamo. Però c’è ancora chi davanti a questi fatti resta al balcone a guardare. Sveglia sindaco!». E lunedì sera nella loro sede cremasca hanno organizzato l’incontro «Gli spazi negati alla Destra, dagli anni ‘70 ad oggi», in cui è intervenuta l’onorevole Paola Frassinetti, prendendo spunto dal regolamento per la prenotazione di spazi pubblici approvato dall’Amministrazione cittadina e dai recenti episodi di cronaca.

Forza Nuova annuncia un presidio

Anche «Forza Nuova» non sta a guardare e annuncia un presidio: una «passeggiata per la sicurezza» in città. «In seguito al ferimento del castelleonese colpito con una bottiglia da uno straniero per avere rifiutato di regalargli una sigaretta, Forza nuova Cremona sabato sarà in piazza a Crema per manifestare solidarietà all’aggredito e dire basta a questa invasione», ha spiegato il referente provinciale Enrico Ricci

Liberi e Uguali: «Follia razzista di FN»

Di tutt’altro avviso, ovviamente, i coordinatori cremaschi di Liberi e Uguali: «Evidenziamo la follia razzista e xenofoba della proposta di “Forza nuova” – hanno fatto sapere – Lo riteniamo un mero pretesto per proporre anche sul nostro territorio le “ronde”. Non c’è alcuna denuncia agli atti e i fatti richiederebbero un intervento chiarificatore delle Forze competenti. Il colore della pelle non può essere una discriminante o una aggravante».

Leggi di più su Cremascoweek in edicola.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli