Menu
Cerca
Vailate

Le strisce per ipovedenti sono da rifare

Il consigliere Benzoni accusa il Comune di latitare sulla questione

Le strisce per ipovedenti sono da rifare
Politica Cremasco, 25 Marzo 2021 ore 12:30

Attraversamenti poco visibili, con strisce per ipovedenti difettose: il consigliere di minoranza Antonio Benzoni va all’attacco dell'Amministrazione di Vailate.

Segnaletica orizzontale da rifare

E’ quanto si apprende leggendo il comunicato firmato dai componenti di "Vailate per cambiare pagina", che denunciano lo stato precario della segnaletica orizzontale.

"Già da tempo abbiamo pubblicato e segnalato la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali e la realizzazione di marciapiedi non a norma per i disabili – si legge nel testo della nota stampa - Purtroppo dopo alcuni mesi di segnalazioni continue fatte dal nostro gruppo, l'Amministrazione del sindaco ventriloquo Paolo Palladini non ha provveduto alla messa in sicurezza della segnaletica orizzontale di fresca manifattura".

Strisce per ipovedenti pericolose

"Si tratta della segnaletica applicata sull'asfalto per gli ipovedenti che si è scollata ed è stata causa di molte cadute da parte di pedoni... iper-vedenti! La coloritura delle strisce pedonali non è stata più rifatta come dalle promesse dell'assessore marinaio Sessini. Ci vuole tanto a far sì che strade e marciapiedi nuovi siano a norma ed in sicurezza?".

Sessini: "riparazione imminente"

Non è tardata la replica dell’assessore ai Lavori Roberto Sessini, che ha ridimensionato la critica della minoranza sulle zebrature.

"Il problema menzionato Benzoni riguarda un solo attraversamento, dove le strisce per ipovedenti sono formate da sette quadrettoni, due dei quali si sono sollevati – ha ribattuto Sessini – Abbiamo provveduto a rimuoverli in attesa di riparare il danno. Il resto delle strisce, che si sono erose in quanto tracciate quando c’era umidità, verrà presumibilmente sistemato settimana prossima dalla ditta incaricata, chiaramente senza costi per il Comune".

TORNA ALLA HOME