L'assessore Panteghini si dimette dall'incarico

L'annuncio è arrivato ieri sera in occasione del Consiglio comunale. La scelta è dovuta alla legge Delrio.

L'assessore Panteghini si dimette dall'incarico
Politica 22 Luglio 2017 ore 10:09

E' successo ieri sera alla seduta del Consiglio comunale. L'assessore Fausto Panteghini di Antegnate ha deciso di lasciare l'incarico. A rimpiazzarlo, però, non ci sarà nessun altro. Le deleghe le prenderà il sindaco Andrea Maria Lanzini.

Le dimissioni

La notizia è arrivata ieri sera durante il Consiglio comunale. Le motivazioni delle dimissioni sono chiare. Dietro a questa scelta, infatti, non ci sarebbero motivi politici.  Il tutto secondo indiscrezioni sarebbe dovuto alla legge Delrio. In occassione di un precedente Consiglio comunale, Davide Galliani, consigliere di minoranza del gruppo "Antegnate democratica" aveva fatto notare che la Giunta, così come era composta, non era a "norma di legge", a causa del mancato equilibrio tra quote azzurre e rosa nell'Esecutivo.

La scelta dell'assessore

Bisognava far saltare un assessore maschio. La scelta è ricaduta infine su Panteghini. La Giunta, oltre al sindaco, era composta da una donna, Mariangela Riva, e due uomini, Panteghini appunto e Giorgio Allegri, assessore esterno con deleghe per istruzione e cultura. Secondo decisioni condivise si è convenuto che a rinunciare all'incarico dovesse essere Panteghini, portando così la Giunta a rispettare le prescrizioni sulla rappresentatività di genere.

Nessun nuovo assessore

Non arriverà nessun altro a subentrare a Panteghini. Le deleghe infatti sono state prese dal sindaco Lanzini. Quando fu sollevata la questione, Galliani aveva lanciato una sfida al sindaco: "Con i soldi risparmiati, potreste investire nel Sociale". E così è stato. Lanzini ha deciso infatti di impiegare il denaro che si accantonerà nel capitolo per le indennità di carica dell'assessore per interventi  a sostegno delle famiglie bisognose di Antegnate.

Assessore dimesso Fausto Panteghini