Lara Magoni e la gaffe dell'inciucio post voto

Lo strafalcione della candidata di Fratelli d'Italia è passato inosservato.

Lara Magoni e la gaffe dell'inciucio post voto
Politica 19 Febbraio 2018 ore 17:00

Mancano poche settimane al voto del 4 marzo e gli schieramenti politici stanno valutando - chi più chi meno - la possibilità di "inciuci" post elezione. C'è però qualcuno, invece, che di "inciuci" non ne vuole nemmeno sentire parlare, come Fratelli d'Italia che ha lanciato il patto "Io non tradisco".  Ma si sa: i "no" non bastano mai.

Lara Magoni, dallo slogan alla gaffe

Lo slogan è di Lara Magoni, ex sciatrice di Selvino e dirigente sportiva, candidata alle politiche per Fratelli d'Italia. Il suo "No a nessun inciucio post voto" è piaciuto molto sui social e pare che nessuno si sia reso conto della presenza di uno strafalcione scritto a caratteri cubitali. Perché "No a nessun inciucio", letteralmente... Significa "Sì ad almeno un inciucio".

Che confusione!

Che sia una strategia per lasciar aperta ogni possibilità? Ironia a parte, lo slogan della Magoni ha tutte le caratteristiche di una gaffe. Se nella lingua italiana è vero che la doppia negazione non afferma, è vero anche che un "no" urlato davanti alla frase "nessun inciucio post voto" può significare soltanto l'esatto opposto dell'obiettivo della candidata di Fratelli d'Italia.