Politica
Agnadello

"Togliamo la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini"

L'opposizione plaude alla concessione dell'onorificenza al milite ignoto ma chiede la revoca di quella data al Duce negli anni '20 del secolo scorso.

"Togliamo la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini"
Politica Cremasco, 19 Novembre 2021 ore 09:30

La minoranza di Agnadello plaude alla concessione al milite ignoto ma chiede la revoca di quella al Duce.

"Togliamo la cittadinanza onoraria a Mussolini"

Sì alla cittadinanza onoraria al milite ignoto ma leviamola a Benito Mussolini. È il pensiero di Lista per Agnadello, che si è tradotto in una mozione che verrà presentata nel prossimo Consiglio comunale.

"Accettiamo con piacere, nell’occasione del centenario del trasferimento della salma da Aquileia a Roma, di condividere la proposta di conferire in maniera simbolica al milite ignoto la cittadinanza onoraria del nostro Comune - ha fatto sapere la minoranza - come da richiesta dell’”Unione nazionale mutilati e invalidi” per servizio, condivisa e parimenti promossa dall’”Associazione nazionale dei Comuni Italiani” (Anci). Consideriamo l’atto pubblico un doveroso omaggio verso coloro che hanno combattuto nel primo conflitto mondiale".

Mozione

Con la stessa fermezza e convinzione arriva però anche la mozione per togliere lo stesso onore concesso al Duce negli anni Venti del secolo scorso.

"Ritenuto doveroso rimarcare una netta differenza, in termini di attribuzione delle onorificenze, tra coloro che le guerre hanno subìto e coloro i quali le hanno causate - afferma la minoranza - proponiamo la revoca della cittadinanza che il 18 maggio 1924 il Consiglio comunale approvò per acclamazione a Mussolini".

Leggi di più su Cremascoweek in edicola da oggi, venerdì 19 novembre.