Inquinamento, blocco del traffico da oggi

Ma la minoranza osserva: "Il divieto in vigore prima della pubblicazione della delibera"

Inquinamento, blocco del traffico da oggi
Politica 17 Ottobre 2017 ore 16:24

L'Amministrazione comunale di Pontirolo ha aderito al Nuovo Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano.

Misure restrittive e multe salate

Inquinamento preoccupante e così Pontirolo aderisce al blocco dei veicoli. Multe fino a 663 euro. Se il PM10 supera il limite di 50 microgrammi/m3 per quattro giorni consecutivi, nelle giornate di lunedì e giovedì (giorni di controllo) sui quattro giorni antecedenti, scatteranno le restrizioni elencate di seguito.

Giro di vite per le auto

Limitazione all'uso delle auto Euro 4 diesel in ambito urbano, dalle 8.30 alle 18.30, e dei veicoli commerciali Euro 3 diesel, dalle 8.30 alle 12.30. Deroghe ai veicoli utilizzati per finalità di tipo pubblico o sociale, per il trasporto di portatori di handicap o di persone sottoposte a terapie, ai veicoli speciali. Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa non in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle. Divieto di combustioni all’aperto.  Limite di 19°C per le temperature medie in abitazioni e ed esercizi commerciali. Divieto di sostare con il motore acceso. Divieto di spandimento dei liquami. Invito a introdurre agevolazioni tariffarie sui servizi locali di TPL.

Le misure di secondo livello

Se il limite si supera per dieci giorni consecutivi, invece, entreranno in vigore le misure di secondo livello. Estensione delle limitazioni per le auto Euro 4 diesel in ambito urbano dalle 8.30 alle 18.30 e per i veicoli commerciali almeno Euro 3 diesel, dalle 8.30 alle 18.30, ed Euro 4 diesel, dalle 8.30 alle 12.30. Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa non in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.

Ordinanza pubblicata dopo l'entrata in vigore

Il blocco è cominciato questa mattina, ma l'ordinanza è stata pubblicata solo intorno alle 14. Né in paese erano stati apposti cartelli informativi. Una situazione che ha creato disagio, visto che la notizia era già circolata.

"I cittadini possono stare tranquilli - ha rassicurato il sindaco Gigliola Breviario - Non intendiamo vessare nessuno. Solo cercare di sensibilizzarli. Pontirolo è inserito nell'area critica, quindi vogliamo dare il nostro contributo. Se nei giorni in cui i livelli di Pm 10 sono superati si prende la bici è meglio, comunque le fasce lavorative di massa sono salvaguardate. Chi non ha altro mezzo non sarà tartassato ma chi, pur potendo rispettare l'ordinanza si dimostra recidivo, verrà multato".

"Se c'è un divieto va fatto rispettare"

"E' una scelta e quindi il sindaco deve prendersi le sue responsabilità - ha commentato il consigliere di minoranza Alessandro Vigentini - Se c'è un divieto lo si fa rispettare. Invece sembra che si applichi ancora la solita teoria del buon senso. Mi viene poi la pelle d'oca nel constatare che il blocco è partito prima ancora della predisposizione di un atto formale".