Politica

Inquinamento: per Carretta e Piloni serve l'intervento della Regione

I due consiglieri di opposizione criticano la Lega, che a loro dire sul problema smog latita lasciando soli i Comuni.

Inquinamento: per Carretta e Piloni serve l'intervento della Regione
Politica 28 Settembre 2018 ore 15:58

Inquinamento, Matteo Piloni e Niccolò Carretta:”Bene l’iniziativa dei Comuni ma necessario l’intervento della Regione”

Inquinamento, bisogna fare di più

Mentre i Comuni  si danno da fare  per combattere l’inquinamento in Lombardia,  la Regione guidata dalla Lega è completamente assente.  A denunciarlo sono i consiglieri regionali Piloni (Pd) e Carretta (Lombardi civici europeisti), a seguito  della presentazione della campagna di comunicazione  sulle misure antismog dei Comuni di  Bergamo, Cremona, Mantova,  Brescia e Varese.

"Comuni lasciati soli"

“I Comuni non possono continuare a supplire alle carenze di Regione Lombardia - ha detto Piloni - che delega loro la questione inquinamento mentre dovrebbe fare da cabina di regia e  chiedere un coordinamento per tutta la Pianura padana.  Non  può continuare a limitarsi  a realizzare un’infografica sul suo sito. Lo scorso luglio avevo scritto all’assessore  regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo per chiedere proprio di non lasciare soli i Comuni. Ma non ho ricevuto alcuna risposta. I Comuni si trovano l’onere di comunicare e far rispettare le norme ma quest’anno sarà ancora più difficile con il divieto di circolazione dei diesel euro 3. Infatti sono  quasi il 30% del parco macchine. Il tutto senza risorse.”

“A luglio avevo presentato un emendamento all’assestamento di Bilancio approvato dall’aula - ricorda Carretta - In cui si chiedeva di destinare  100mila euro proprio per finanziare campagne di informazione sulle politiche ambientali. Tuttavia a oggi  di questi fondi non c’è alcuna traccia”.

“Ora la Regione  deve  recuperare il tempo perduto - concludono Piloni e Carretta - La Regione deve attivarsi entro novembre,  quando ci saranno i picchi  di inquinamento, per mettere a disposizione dei Comuni le risorse necessarie. Anche tramite bando”.