Menu
Cerca

Il treno sfreccia, la sbarra del passaggio a livello non si abbassa

Piloni dalla parte dei sindaci. Sollecita RFI per interventi risolutivi

Il treno sfreccia, la sbarra del passaggio a livello non si abbassa
Politica Cremasco, 09 Settembre 2018 ore 12:09

Suona la campana di avvertimento, il treno passa e la sbarra non si abbassa. Accade a Capralba e a Castelleone nel giro di poche ore.

Due casi in due giorni

Un episodio sconcertante, di quelli a cui non si vorrebbe mai assistere. Siamo sulla Milano-Cremona, tratta ferroviaria costantemente sottoposta a polemiche e dibattiti. Stavolta la questione non verte sui ritardi dei treni o le inspiegabili soste in mezzo alla campagna, ma su un disguido ben più grave. Nella giornata di ieri e nel pomeriggio di venerdì, due sbarre del passaggio a livello non si sono abbassate al passaggio del treno. Il primo episodio si é verificato a Capralba nella frazione di Farinate. Il secondo é avvenuto a Castelleone.

Piloni sollecita le Ferrovie

Sulla questione é intervenuto il consigliere regionale Matteo Piloni, dicendosi preoccupato per l’incolumità di passeggeri e pedoni. Il problema non é nuovo e lo stesso consigliere lo menzionava già nella lettera indirizzata alle Ferrovie dello Stato del 24 luglio, che non ha ancora dato riscontri. «E’ evidente che questi solleciti non hanno ancora avuto l’effetto sperato. Questi episodi, ormai troppo frequenti, sono molto pericolosi e preoccupanti – ha dichiarato Piloni, attraverso un comunicato – Segnalerò all’assessore Terzi l’accaduto affinchè intervenga nei confronti di Rfi. Non solo per rispondere alle segnalazioni dei sindaci, ma per risolvere definitivamente questi problemi intervenendo sui PL della linea Cremona-Treviglio e nel fornire ai Sindaci dell’asta il programma delle soppressioni dei passaggi a livello già elaborato da RFI».

 

TORNA ALLA HOME