Calvenzano

Il sindaco Ferla traccia il bilancio di fine mandato

Tanti i temi toccati dal primo cittadino uscente: dalle opere pubbliche all'emergenza Covid con uno sguardo al futuro del paese.

Il sindaco Ferla traccia il bilancio di fine mandato
Politica Gera d'Adda, 05 Agosto 2021 ore 17:02

Il sindaco di Calvenzano Fabio Ferla, in una lunga intervista al Giornale di Treviglio, traccia il bilancio di fine mandato. Tra i temi toccati le opere pubbliche realizzare, la battaglia al Covid-19 vissuta in paese e uno sguardo al futuro. Alle elezioni del 3 e 4 ottobre prossimi dove, è sempre più probabile, sarà l'unico candidato con la lista civica "Amiamo Calvenzano".

Fine mandato, il sindaco Ferla fa il bilancio

Cinque anni di mandato come primo cittadino, uno precedente come sindaco reggente per la morte dell'amico Aldo Blini. In totale il cammino amministrativo di Fabio Ferla, 41enne impiegato di banca, è lungo 11 anni - è stato vicesindaco e assessore alla Cultura nel primo mandato Blini - e ha segnato la vita politica e sociale di Calvenzano. Venerdì si è svolto l'ultimo Consiglio comunale del sua mandato e il sindaco in una lunga intervista con il nostro Giornale ha tracciato un bilancio di questi 5 anni di lavoro con la sua "squadra", e non solo. A partire dalle opere pubbliche, passando per la battaglia contro il virus, sino a dare uno sguardo al paese del futuro.

La ciclabile per Treviglio, opera fondamentale

Non ha dubbi Fabio Ferla su quale sia stato l'intervento più importante del suo mandato amministrativo. "Sicuramente aver completato la ciclopedonale che collega Calvenzano con Treviglio che è fondamentale per uno sviluppo di Calvenzano come paese satellite di Treviglio, paese nell’orbita dei servizi che la città può darti". Tra le altre opere pubbliche realizzate il primo cittadino uscente ne cita due: la riqualificazione di largo XXV Aprile e l'efficientamento energetico della pubblica illuminazione che sta ancora proseguendo. Durante la pandemia da Covid, il paese ha reagito prontamente e con la rete fatta di volontari, associazioni e commercianti, è riuscito a stare vicino alle persone in difficoltà.

Il futuro e le elezioni

Ma come vede Ferla e il gruppo "Amiamo Calvenzano" lo sviluppo futuro del paese. "Più a vocazione residenziale  - ha detto il 41enne impiegato di banca - dove ci siano più servizi rispetto alle industrie". Uno sviluppo, poi, che dovrà essere sostenibile. In base anche a questi criteri la lista civica "Amiamo Calvenzano", che sarà rinnovata al cinquanta per cento, ha scelto le professionalità da candidare alle elezioni comunale del 3 e 4 ottobre prossimo. Elezioni alle quali, salvo sorprese, il candidato sindaco sarà uno solo: Fabio Ferla.

Leggi l'intervista integrale sul Giornale di Treviglio in edicola domani, venerdì 6 agosto.