Politica
Elezioni politiche

Il brignanese Alessandro Sorte al tavolo del centrodestra che deciderà le candidature

L'onorevole della Bassa è indicato tra gli "sherpa" del partito del Cavaliere, dopo il suo ritorno tra le file degli azzurri.

Il brignanese Alessandro Sorte al tavolo del centrodestra che deciderà le candidature
Politica Treviglio città, 31 Luglio 2022 ore 16:30

Il 38enne deputato brignanese Alessandro Sorte, rientrato in Forza Italia, sarà al tavolo del centrodestra che nella riunione di martedì dovrà iniziare il dibattito legato alle candidature nei collegi per le elezioni politiche del 25 settembre prossimo.

Il brignanese Alessandro Sorte al tavolo del centrodestra

Sono iniziate nei partiti politici le manovre in vista del voto del 25 settembre prossimo e nel centrodestra c'è una figura nuova che siederà al tavolo per iniziare a decidere la distribuzione dei collegi elettorali tra le forze politiche alleate. E' l'onorevole brignanese Alessandro Sorte, rientrato da alcuni mesi in Forza Italia. Martedì il partito azzurro, del leader politico Silvio Berlusconi, si presenterà con il numero due Antonio Tajani e Roberto Occhiuto, attuale governatore della Calabria, conosciuto ai più (anche dalla stampa) come capogruppo alla Camera e tra i massimi dirigenti calabresi del partito.
Classe 1984, nel 2009 Sorte inizia la sua carriera politica nell'orbita berlusconiana: eletto consigliere provinciale di Bergamo per il Pdl diventa consigliere regionale in Lombardia nel 2013. Un anno dopo il grande salto quando viene chiamato nella Giunta Maroni a fare l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità. Alle ultime politiche, l'approdo a Montecitorio, nel collegio uninominale 8 di Romano di Lombardia con oltre 87 mila voti rispetto ai 30mila della candidata del centro-sinistra, Ludovica Paloschi.

Dallo strappo al ritorno con il Cavaliere

Nell'agosto 2019 Alessandro Sorte è tra i fondatori di "Cambiamo!", nuovo partito di Giovanni Toti. Il 9 settembre lascia Forza Italia a causa di una rottura con l'allora presidente dei deputati Maria Stella Gelmini, votando lo stesso giorno la sfiducia al governo Conte II per poi aderire alla componente del Misto "Cambiamo!-Dieci volte meglio" con altri colleghi ex azzurri. La sua permanenza con il governatore ligure dura pochissimo, meno di due mesi: il 30 novembre infatti ritorna in azzurro dopo un colloquio ad Arcore con il Cavaliere.
Altro segnale forte che il deputato brignanese è un elemento importante per Forza Italia è stata la convention organizzata a TreviglioFiera dallo stesso Sorte che ha visto la presenza, davanti a quasi 1.300 persone, dello stesso Silvio Berlusconi che è salito sul palco intrattenendo per una quarantina di minuti la platea su diversi temi di attualità e politica.
Alle riunioni di coalizione sui collegi ci saranno, dunque, gli esperti di ciascun partito della coalizione, i cosiddetti "sherpa". Si tratta di Ignazio La Russa, Francesco Lollobrigida e Giovanni Donzelli per Fratelli d'Italia; Roberto Calderoli e Giancarlo Giorgetti per la Lega; il senatore Antonio De Poli per l'Unione di centro, Saverio Romano per Noi con l'Italia e un rappresentante di Coraggio Italia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter