Politica
Treviglio

Il 19 gennaio nascerà ufficialmente il comitato provinciale che supporta la candidatura alle Primarie di Elly Schlein

Il Partito democratico riparte dalla capitale della Bassa bergamasca, priorità ai temi del lavoro e della salvaguardia ambientale.

Il 19 gennaio nascerà ufficialmente il comitato provinciale che supporta la candidatura alle Primarie di Elly Schlein
Politica Treviglio città, 14 Gennaio 2023 ore 20:00

Nei giorni scorsi è stata lanciata la «Mozione Schlein» e la nascita ufficiale del Comitato provinciale, che sarà guidato dal consigliere comunale di Treviglio Erik Molteni.

Comitato pro Elly Schlein

La rinascita del Pd comincia da Treviglio. Nel solco che sta tracciando Elly Schlein, candidata alla segreteria nazionale di un partito uscito con le ossa rotte dalle ultime elezioni nazionali. La deputata, volto in ascesa della politica italiana, alle Primarie del 26 febbraio se la dovrà vedere con il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini (di cui era vice prima di essere eletta deputata), l’ex ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e Gianni Cuperlo. Nei giorni scorsi è stata lanciata la «Mozione Schlein» e la nascita ufficiale del Comitato provinciale, che sarà guidato dal consigliere comunale Erik Molteni, si terrà proprio a Treviglio, la sera del 19 novembre, nella sede del Pd di via Capitanio e Gerosa.

"Riportare la politica a una dimensione umana"

La mozione è stata preceduta da un appello agli amministratori locali.

"La cosa molto bella è che stanno aderendo in tanti con provenienze più disparate, dalle città grandi ai paesi più piccoli - ha spiegato Stefania Bonaldi, ex sindaco di Crema e coordinatrice nazionale della rete che appoggia la candidatura di Schlein - La dimensione di prossimità è un valore aggiunto che gli amministratori locali possono portare alla politica. Perché sono loro che si occupano di problemi concreti e delle persone, le guardano negli occhi e non possono permettersi dissertazioni filosofiche o modelli teorici: il problema o lo risolvi o non lo risolvi. Quindi questa capacità di concretezza è la dimensione che possono portare in dote per richiamare anche la politica “alta” a questa prossimità. L’idea è quella di fare rete scambiarci esperienze e prassi virtuose e dare una mano a Elly nel riportare la politica a questa sua dimensione umana".

Schlein a Calcinate

Schlein sarà in Lombardia nei prossimi giorni per un tour regionale. E, tra le tappe, domenica ci sarà quella di Calcinate (alle 14.30 all’Area Feste), dove si affronterà il tema dello sfruttamento del suolo e di un governo vero della logistica.

"Del resto - ha chiarito Matteo Rossi, coordinatore regionale della mozione - l’obiettivo di Elly è ripartire dalla giustizia sociale e dalla giustizia ambientale. E’ stato detto tante volte che il Pd si è allontanato da mondo lavoro anche per provvedimenti presi in passato. Questo tema va rimesso con forza al centro della politica. E’ una delle grandi questioni su cui ricostruire un pezzo dell’identità del principale partito del centrosinistra, senza vederlo distaccato dal tema ambientale e della transizione ecologica. Tenere insieme le due cose è una delle sfide fondamentali di Elly".

"Ritengo che la candidatura di Schlein è la chiave di volta di un ragionamento molto più ampio - ha proseguito Molteni - Quando Matteo mi ha chiesto di dare una mano sono stato titubante perché mi ero accorto che il Pd si stava allontanando troppo dalla realtà, dal vissuto, dai temi dell’ambiente, del lavoro e della sostenibilità economica. Ci sarà un motivo se gli operai si sono messi a votare Fratelli d’Italia e Lega. Riavvicinarsi ai cittadini e ai loro problemi quotidiani è uno dei tratti fondanti della candidatura di Elly. C’è la voglia di smuovere le acque, dare uno scossone al partito e dare ai militanti e ai delusi centrosinistra un nuovo punto di riferimento che sappia veramente dialogare con un importante fetta del Paese che in questo momento si sente abbandonata e non va a votare o si tura il naso e vota destra. Sta portando tanto entusiasmo attorno a un partito che purtroppo negli ultimi anni aveva perso quella spinta propulsiva aggregante e coinvolgente".

"Il centrosinistra a Treviglio deve cambiare"

Molteni ha colto lo spunto per fare un accenno anche alla situazione di Treviglio, in vista delle elezioni comunali del 2026.

"Il centrosinistra a Treviglio deve cambiare passo e avere capacità di fare squadra, cosa che ha saputo fare il centrodestra, e trovare sintesi in un candidato - ha sottolineato - Da qui al 2026 bisogna quindi costruire un team e guadagnare credibilità per essere una valida alternativa al centrodestra che ha una visione della città diametralmente opposta alla nostra".

Si vota anche on line

La partita per la carica di segretario nazionale del Pd è molto aperta rispetto al passato. Anche perché è stata introdotta la possibilità di votare online (come auspicato proprio da Elly Schlein), anche se solo per casi specifici: problemi di salute, inabilità personale o eventuali gravi motivi. Per poter votare online bisogna registrarsi entro il 12 febbraio sull’apposita piattaforma. Il voto via Internet rende l’esito meno scontato rispetto al passato, ma la sensazione è che alla fine la contesa tra la stessa Schlein e Bonaccini. La mozione di quest’ultimo, che a livello provinciale è coordinata dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori, è stata presentata mercoledì nel capoluogo. Tra gli esponenti che la supportano ci sono Laura Rossoni, consigliere comunale a Treviglio, Gabriele Riva, ex coordinatore provinciale del Pd ed ex sindaco di Arzago, e Gabriele Giudici, vicesindaco di Ciserano e segretario dei giovani del Pd.

Seguici sui nostri canali