Politica
Treviglio

I redditi dei politici trevigliesi: Fumagalli è il super Paperone del Consiglio

Seguito da Gianluca Pignatelli, Juri Imeri e Alessandro Nisoli. Ecco le ultime dichiarazioni dei consiglieri, che vanno depositate per legge

I redditi dei politici trevigliesi: Fumagalli è il super Paperone del Consiglio
Politica Treviglio città, 28 Febbraio 2023 ore 16:00

Giancarlo Fumagalli è (di gran lunga) il paperone del Consiglio comunale trevigliese. L’esponente della lista civica "Io Treviglio", che lavora nell’ambito del mercato immobiliare, ha quasi raddoppiato il reddito tra il 2020, quando aveva dichiarato poco più di 134 mila euro, e il 2021 con oltre 247 mila euro. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni dei redditi dei politici pubblicate sul sito Internet del Comune.

I redditi dei politici trevigliesi

Le ultime cinque che ancora mancavano all’appello sono state rese note tra lunedì e martedì. Alle spalle di Fumagalli, come l’anno scorso, si piazza Gianluca Pignatelli ("Lista Tura") con 144 mila euro (+19 mila rispetto al 2020). Avvicendamento, invece, per quanto riguarda la terza e la quarta posizione: il sindaco Juri Imeri (89.300 euro) ha infatti sorpassato l’assessore leghista Alessandro Nisoli (84.700 euro). Entrambi hanno comunque avuto una forte crescita, rispettivamente di 23 mila e 17 mila euro.

Staccata, al quinto posto, si conferma Laura Rossoni (Pd) con 62.200 (-4 mila sul 2020). Alle sue spalle si piazza il consigliere della "Lista Mangano" Max Vavassori (54.800 euro, ovvero oltre 10 mila euro in più rispetto all’anno prima), con un balzo in avanti che gli permette di superare il capogruppo del Carroccio Franco Giussani, l’assessore Basilio Mangano e il presidente del Consiglio Andrea Cologno, tutti più o meno stabili tra i 45 e i 48 mila euro.

Vavassori sorpassa

Vavassori ha sorpassato anche l’assessore di Forza Italia Michele Bornaghi che nel 2021 ha invece dichiarato 36 mila euro, ovvero oltre 12 mila in meno rispetto ai dodici mesi precedenti. Bornaghi è stato superato anche dalla collega di Giunta Valentina Tugnoli (FdI) con 42 mila euro (mille euro in più) e dal consigliere di "Io Treviglio" Marco Ghiggini (38 mila euro, + 5 mila).

Chiude la classifica De Ponti

Il resto della classifica è sostanzialmente invariato con Monica Premoli (Lega ) a 33 mila euro, Mariagrazia Morini (Pd), Elisabeth Gatti (Lega) ed Erik Molteni (Pd) attestati sui 31 mila euro. Quindi Antonella Mansueto (FI) con 25.600 euro, Silvia Colombo (FdI), lo scorso anno penultima, e Giulio Ferri (Lega) a 23 mila euro. Al terzultimo posto c’è la capogruppo del Pd Matilde Tura che nel 2021 ha dichiarato ben 20 mila euro in meno rispetto al 2020 (22 mila euro) scendendo quindi dall’11esimo al 20esimo posto. A chiudere la classifica la vicesindaco Pinuccia Prandina (19 mila euro) e il consigliere del Pd Federico De Ponti (5.400 euro).

Seguici sui nostri canali