Canonica

Giunta "fuori legge": silurate le due new entry

Revocata la delibera con cui il sindaco aveva scelto Elias Kebede alla Viabilità e Sicurezza e Asia Manfra alla Comunicazione.

Giunta "fuori legge": silurate le due new entry
Politica Gera d'Adda, 26 Luglio 2021 ore 10:09

Tutto da rifare. Il sindaco fa marcia indietro sulla nuova Giunta di Canonica e revoca la delibera con la quale aveva scelto Elias Kebede alla Viabilità e Sicurezza e Asia Manfra alla Comunicazione.

Giunta "fuori legge"

La scelta di rivedere il rimpasto di Giunta avvenuto lo scorso giugno è stato un atto dovuto, dopo che la minoranza di Graziano Pirotta "Uniti per Unire" aveva scritto al Prefetto, segnalando che la composizione del nuovo Esecutivo era palesemente fuorilegge.
Intanto, per il numero di assessori: sei, contro il massimo di quattro imposto dalla legge. Appellandosi tuttavia a un articolo dello Statuto comunale, il sindaco Gianmaria Cerea aveva deciso di procedere, ampliando la Giunta. I due assessori in più sarebbero "costati" complessivamente poco, circa duemila euro all'anno, ma l'incongruenza tra lo Statuto canonichese e il Testo unico degli enti locali non poteva passare sotto traccia.

Il rimpasto dopo le dimissioni

Il primo rimpasto era arrivato a giugno, dopo le improvvise dimissioni dell'assessore al Bilancio Vanessa Pesenti ("per motivi personali" aveva spiegato Cerea, salvo che poi la stessa Pesenti si era dichiarata "indipendente" dal gruppo di maggioranza in aula). Le deleghe al Bilancio e alla Comunicazione erano state assegnate quindi rispettivamente a Rosella Santambrogio e ad Asia Manfra. Contemporaneamente, al già capogruppo di maggioranza Elias Kebede erano state assegnate le deleghe alla Viabilità e alla Sicurezza tolte all'assessore Massimo Rotoloni.

Questa settimana la marcia indietro, con il siluramento delle due new entry. D’ora in poi Rotoloni tornerà a ocucparsi di Protezione civile, Viabilità e Sicurezza e Santambrogio continuerà a seguire il Bilancio. Restano inoltre confermate le deleghe "storiche" di Patrizia Crespi (Servizi alla Persona e Istruzione) e di Carla Bramati (Cultura, Giovani, Sport e Associazioni).