Emendamento respinto, ma la Giunta dice sì alle borse di studio

L'Amministrazione di Antegnate ha respinto l'emendamento della minoranza, ma ha approvato tramite la Giunta le borse di studio per gli universitari.

Emendamento respinto, ma la Giunta dice sì alle borse di studio
Politica Romanese, 02 Marzo 2019 ore 08:00

A farsi promotore della necessità di finanziare borse di studio per gli studenti universitari è stato il consigliere di minoranza Davide Galliani.

L'emendamento per le borse di studio

Il gruppo di minoranza "Antegnate democratica" ha presentato al Consiglio comunale una proposta di emendamento al bilancio di previsione, chiedendo lo stanziamento di tremila euro per l'istituzione di borse di studio per gli studenti universitari del paese.

"Pochi laureati in paese"

Il consigliere Davide Galliani (in foto) ha giustificato la proposta - tra l'altro già avanzata in più di un'altra seduta consigliare - portando dei dati significativi: "Il nostro è tra i paesi della zona quello con la percentuale minore di laureati, credo che istituire delle borse di studio possa essere un incentivo per invertire questo trend".

Proposta respinta, ma la Giunta rimedia

La proposta è stata formalmente respinta dall'Amministrazione del sindaco Andrea Lanzini, ma il primo cittadino ha garantito che le borse di studio arriveranno: "Attraverso la Giunta stanzieremo la cifra richiesta per le borse di studio - ha spiegato Lanzini - Lo faremo, però, solo per il 2019, di modo che la futura Amministrazione possa scegliere cosa fare per gli anni a venire".

 

Puoi saperne di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.