Politica
Politica

Elezioni provinciali 2021: Drago, Valois e Prevedini in Consiglio per rappresentare la Bassa

Si sono svolte sabato 18 dicembre le elezioni provinciali che hanno visto vincitore, nonché unico candidato, Pasquale Gandolfi.

Elezioni provinciali 2021: Drago, Valois e Prevedini in Consiglio per rappresentare la Bassa
Politica Bergamo e hinterland, 20 Dicembre 2021 ore 12:50

Siederanno in Consiglio provinciale per portare avanti le istanze e rappresentare i problemi della Bassa. Drago, Valois e Prevedini faranno parte della nuova amministrazione provinciale.

Elezioni provinciali 2021

Si sono svolte sabato 18 dicembre le elezioni provinciali che hanno visto vincitore, nonché unico candidato, Pasquale Gandolfi. Il sindaco di Treviolo, con circa l'80% delle preferenze, subentrerà al presidente uscente Gianfranco Gafforelli. A rappresentare la Bassa saranno il sindaco di Cologno Chiara Drago, il consigliere di minoranza di Verdellino Umberto Valois (già consigliere provinciale nel mandato appena terminato) e il consigliere di minoranza di Caravaggio Giuseppe Prevedini.

Dei 1916 amministratori votanti il 30,63% (587 voti) si è espresso per il Pd, il 23,79% (456 voti) per la Lega, il 17,01% (326 voti) per l’area di centrodestra dei moderati, il 15,13% (290 voti) per Fratelli d’Italia, il 6,57% (126 voti) per Forza Italia, il 3,8% (74 voti) alle Civiche e il 2,9% a Italia Viva (57 voti).

Drago: "Farò del mio meglio"

"La nostra lista “Democratici e civici” è stata la più votata, con il 40,38% dei consensi - ha commentato Chiara Drago che ha ottenuto 3469 punti (i voti espressi sono ponderati in base alla fascia di popolazione del paese) - Ringrazio tutte le amministratrici e tutti gli amministratori che hanno espresso la preferenza per me, accordandomi la loro fiducia: cercherò di fare del mio meglio per rappresentarli a livello provinciale".

Valois: "L'area Sorte ha convinto"

Soddisfazione anche per Umberto Valois, riconfermato per un altro mandato dopo quello appena concluso.

"A livello personale è andata molto bene e ringrazio gli oltre 70 amministratori che mi hanno dato fiducia - ha commentato Valois - Spero di riuscire a continuare a portare risultati sul territorio".

Un risultato condiviso con la lista "Civici moderati per Bergamo" che è risultata la terza forza politica provinciale.

"I numeri parlano chiaro - ha aggiunto - “l’area Sorte” ha portato a termine una grande operazioni politica rappresentando in civismo del territorio. Mi metto quindi a disposizione del presidente Gandolfi sponsorizzando il progetto civico Bergamo 20-30".

L’analisi del voto non lascia spazio a dubbi: l’area civica attorno al deputato Alessandro Sorte ha staccato nettamente (quasi il triplo dei voti) quella rappresentata Alessandra Gallone e sostenuta da Forza Italia.

"Si è creata una bellissima sinergia all’interno del gruppo - ha aggiunto Valois - Nonostante non avessimo alcun partito alle spalle il risultato è arrivato. Sicuramente anche grazie alla capacità di Sorte di essere un punto di riferimento per la Bassa grazie al suo ruolo prima in Regione e poi a Roma".

Gli eletti in Consiglio

Al fianco del presidente Pasquale Gandolfi siederanno quindi: Mauro Bonomelli, Romina Russo, Chiara Drago, Giorgia Gandossi, Paolo Alessio, Roberto Amaddeo per la lista "Democratici e civici per la Bergamasca", Umberto Valois, Luca Macario per la lista "Civici moderati per Bergamo", Manuel Bentoglio, Alessandro Coletta, Gianfranco Masper, Giuseppe Prevedini, Matteo Macoli, Fabio Ferrari per la lista "Per Bergamo responsabilità e territorio" e Damiano Amaglio e Massimo Cocchi per la lista "Comuni protagonisti".