Politica
Agnadello

Dopo le 21 stop al consumo di cibo e bevande nelle aree pubbliche del paese

L'ordinanza, entrata in vigore il primo luglio, lo sarà fino al 31 ottobre.

Dopo le 21 stop al consumo di cibo e bevande nelle aree pubbliche del paese
Politica 09 Luglio 2022 ore 13:00

Dal primo luglio fino al 31 ottobre in paese non si potrà più mangiare e bere su aree pubbliche, dalle 21 alle 6 del giorno dopo. Fatte salve le zone di pertinenza dei pubblici esercizi ma non oltre gli orari di chiusura.

Dopo le 21 stop al consumo di cibo e bevande nelle aree pubbliche

Lo ha deciso con un’ordinanza il sindaco Stefano Samarati, che non ha nessuna intenzione di vedere bivacchi in paese e rifiuti per strada.

"L’intento è quello di ridurre gli episodi, soprattutto durante l’orario serale e notturno, di schiamazzi principalmente dovuti all’utilizzo di sostanze alcoliche in aree non idonee al consumo - ha spiegato - ma ci dovrà essere collaborazione tra autorità e cittadinanza per contrastare tutte quelle situazioni che di solito sfociano in risse, con relativo abbandono di rifiuti e il conseguente danneggiamento di arredo pubblico".

Salvaguardare il decoro

Nell'ordinanza si vieta anche l’abbandono di contenitori di vetro, di metallo o di altro materiale. Il decoro urbano va salvaguardato e chi verrà colto in fallo rischia una sanzione da 50 a 200 euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter