Menu
Cerca
Pandino

Deiezioni canine, il sindaco lancia un appello: “Raccoglietele anche nei campi perché provocano l’aborto nei bovini”

Piergiacomo Bonaventi ha diffuso la raccomandazione degli agricoltori nel suo videomessaggio settimanale sui social network.

Deiezioni canine, il sindaco lancia un appello: “Raccoglietele anche nei campi perché provocano l’aborto nei bovini”
Politica Cremasco, 08 Febbraio 2021 ore 16:41

Le deiezioni canine non sono solo un problema per il decoro urbano ma un serio pericolo per i bovini che si cibano del foraggio dei campi. Lo ha spiegato il sindaco di Pandino Piergiacomo Bonaventi nel videomessaggio ai cittadini di domenica sera.

“Raccogliete le deiezioni dei vostri cani”

A chi non è successo di incappare in una deiezione canina camminando per strada o su un marciapiede? Il comportamento maleducato di tantissimi possessori di cani è da anni un problema per le Amministrazioni comunali, che faticano a individuare i responsabili e quindi a multarli.

“Un malcostume molto diffuso anche nel nostro paese quello di abbandonare per terra le feci dei propri animali – ha detto il primo cittadino – invito tutti a raccoglierle”.

“Possono provocare l’aborto nei bovini”

Il sindaco però è andato oltre al problema del decoro.

“I nostri amici agricoltori mi hanno raccomandato di spiegare un aspetto che non molti conoscono – ha affermato – le feci canine vanno raccolte anche nei prati stabili, a pascolo,  in quanto potrebbero contenere delle spore e dei parassiti in grado di danneggiare l’organismo dei bovini e addirittura indurre l’aborto”.

Leggi di più su Cremascoweek in edicola venerdì 12 febbraio. 

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli