Menu
Cerca

Danni alluvioni 2016, a Bergamo e Sondrio un milione di euro per il ripristino

Gli interventi si aggiungono ai 15 già attivati nel 2017.

Danni alluvioni 2016, a Bergamo e Sondrio un milione di euro per il ripristino
Politica 26 Luglio 2018 ore 10:31

Danni alluvioni 2016, a Bergamo e Sondrio un milioni di euro per il ripristino. In particolare a Bergamo andranno 600mila euro per quattro interventi e 400mila euro, invece, saranno destinati a Chiavenna.

Danni alluvioni, arriva un milione di euro

Ammontano a un milione di euro i nuovi fondi che Regione Lombardia è riuscita a reperire da destinare ai Comuni delle province di Bergamo e Sondrio colpite dalle eccezionali piogge del giugno 2016, che si vanno ad aggiungere a quanto già stanziato nel 2017 per provvedere a tutta una serie di opere e di interventi sia di messa in sicurezza sia di riparazione dei danni subiti dal patrimonio pubblico. Il
Dipartimento della Protezione Civile, a seguito della richiesta di Regione Lombardia, ha infatti approvato la realizzazione di ulteriori 5 interventi da realizzarsi nei Comuni di Entratico, Olmo al Brembo, Piazzatorre e San Giovanni Bianco (Bergamo) e di Chiavenna (Sondrio).

Foroni: “Attenzione a zone colpite”

“Con questi ulteriori fondi che siamo riusciti a recuperare grazie ai ribassi d’asta sulle gare d’appalto e che abbiamo voluto mettere immediatamente a disposizione delle zone colpite dall’alluvione del 2016, complessivamente sono stati sinora finanziati interventi per 3
milioni e 500mila euro, di cui 400mila con fondi messi direttamente a disposizione da Regione Lombardia” ha dichiarato l’assessore regionale al Territorio e alla Protezione civile, Pietro Foroni.

Danni ai privati

“Per quanto riguarda i danni che hanno subito i privati, sia alle abitazioni che alle attività produttive, mi sono attivato da subito con la Protezione civile perché l’iter procedesse speditamente – ha aggiunto Foroni – Infatti, dal momento che il Governo centrale ha riconosciuto a suo tempo lo stato di calamità naturale per questi disastri, i fondi devono arrivare direttamente dal Dipartimento della Protezione Civile.
In questi giorni sono stati stanziati 170 milioni a livello nazionale ed è ora in atto la ripartizione dei fondi a livello regionale: mi auguro che tali fondi possano anche essere incrementati per far fronte a tutte le necessità. Nei prossimi giorni scriveremo agli 81 Comuni interessati dall’alluvione annunciando che a metà agosto inizierà l’iter di raccolta delle domande di risarcimento per i danni già segnalati all’epoca da
parte dei privati”.

A Bergamo interventi su alvei e sistemazione frane

Per la provincia di Bergamo sono state finanziate le seguenti opere per  circa 600mila euro: a Entratico, 150mila euro per intervento di
consolidamento delle sponde del ponte e delle briglie del torrente valle Molino/Piazzi, ripristino e riprofilaturadell’alveo e interventi vari sulla viabilità. A Olmo al Brembo 150mila euro per interventi sull’alveo, ricostruzione dell’arginatura e sistemazione delle frane in due località comunali. A Piazzatorre: 100mila euro per manutenzione delle barriere paramassi esistenti e realizzazione di nuove barriere.
A San Giovanni Bianco: 200mila euro per una serie di interventi tra i quali la sistemazione della frana in via Santuari, ripristino di strade, reti di raccolta e smaltimento acque piovane, realizzazione di nuove opere sugli argini, e formazione di un nuovo collettore e di un muro di contenimento. Questi interventi si vanno ad aggiungere ai 15 interventi già attivati nel corso del 2017 nella provincia di Bergamo: a Viadanica, Adrara San Martino (2 interventi), Albano San Alessandro, Berzo San Fermo, Foresto Sparso, Algua, Cornalba, Sarnico, San Paolo
D’argon, Costa Serina, Oltre il Colle, Ornica e Camerata Cornello.

A Chiavenna invece 400mila euro per opere di difesa idraulica sul torrente Mera a tutela del centro abitato. Questo intervento si va ad aggiungere ai 3 interventi già realizzati in provincia, rispettivamente a  Sondrio e Verceia.

TORNA ALLA HOME