Corse clandestine, il vicesindaco Sessini smentisce tutto

Codacons Cremona avanza un esposto in Procura.

Corse clandestine, il vicesindaco Sessini smentisce tutto
Cremasco, 30 Marzo 2019 ore 16:02

“Smentisco categoricamente l’esistenza di segnalazioni in merito a presunte corse clandestine”. Con queste parole, il vicesindaco e assessore alla Viabilità Roberto Sessini ha allontanato l’idea che a Vailate si effettuino gare notturne di auto e moto, come denunciato da “Codacons Cremona” nelle ultime ore.

Corse clandestine

Automobili e motocicli che sfrecciano a tutta velocità, gareggiando lungo le strade di Vailate come se si trovassero su un circuito. Succederebbe in via Fermi, via Verdi, via Caimi e via Papa Giovanni XXIII. La notizia ha messo in allarme il paese, ma ha anche destato qualche perplessità e il sospetto che il caso sia stato  gonfiato.

Codacons denuncia

Ieri, 29 marzo, il  Codacons Cremona  ha rilasciato un comunicato dal titolo “Pioggia di segnalazioni di gare notturne di auto e moto”, annunciando un esposto in procura. Segnalazioni che tuttavia non trovano riscontro negli uffici della Polizia locale del paese, che ha ricevuto indicazioni dai cittadini riguardo ad alcuni eccessi di velocità nelle suddette vie, ma nulla che attenga a delle corse clandestine. “Si intervenga prontamente in rispetto dell’incolumità di tutti – ha scritto l’associazione cremonese – Il comune installi dei dossi per costringere questi incivili a moderare la velocità. Oggi esposto in Procura”.

Sessini smentisce

Il Comune si dice a conoscenza delle problematiche relative agli eccessi di velocità, ma il riferimento di “Codacons Cremona” a una presunta emergenza, secondo l’Amministrazione, è pura fantasia. Insomma, si tratterebbe di dichiarazioni roboanti e conclusioni “prive di fondamento”.  “Io ho ricevuto due segnalazioni per eccesso di velocità – ha dichiarato il vicesindaco Roberto Sessini – Queste sono state girate alla Polizia locale. Al momento non disponiamo della possibilità di effettuare pattuglie notturne, ma le vie ‘incriminate’ saranno le prime a essere tenute sotto controllo”.

Via Fermi monitorata

“Se arrivano richieste per la posa di dossi, valuteremo la cosa – ha proseguito il vicesindaco – Resta il fatto che di gare clandestine non ce ne sono. Quanto apparso sui giornali o su Facebook è frutto della libera interpretazione dei fatti. Peraltro via Caimi è monitorata da telecamere. Se ci fossero delle gare notturne lo sapremmo e lo avremmo già denunciato alle autorità”.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia