Contributi

Coronavirus, dall’Ambito di Treviglio erogati 680mila euro per contrastare l’emergenza sociale

Sostegno al pagamento del mutuo, dell'affitto e per la didattica a distanza, oltre al sostegno di nidi e micronidi.

Coronavirus, dall’Ambito di Treviglio erogati 680mila euro per contrastare l’emergenza sociale
Treviglio città, 16 Ottobre 2020 ore 15:06

Per contrastare gli effetti economici dell’emergenza coronavirus i sindaci dell’Ambito di Treviglio nei mesi clou della crisi hanno deciso di destinare una quota delle risorse straordinarie assegnate ai Comuni dal Governo centrale per l’emergenza Covid, su iniziative sociali con una ricaduta a livello sovracomunale.

Comuni uniti contro la crisi

Con l’obiettivo di continuare nel rafforzamento del ruolo dell’Ambito territoriale e per sostenere alcune misure e servizi su cui l’attuale situazione di emergenza sociale sta rilevando impatto significativo, i sindaci hanno deciso di stanziare fondi propri dei Comuni 164mila euro da utilizzare in modalità integrata con le altre risorse a disposizione dell’Ambito e a quelle provenienti da Regione Lombardia.

Grazie a ciò Risorsa Sociale, l’azienda speciale dell’Ambito per la gestione associata dei servizi sociali, nei mesi fra giugno e ottobre ha gestito e erogato misure e risorse regionali, per un importo complessivo di 680mila euro.

I servizi erogati

Nello specifico le risorse sono state investite ed erogate a:

  • 455 famiglie con minori con un contribiuto di 500 euro sul mutuo prima casa (stanziamento regionale)
  • 119 famiglie con minori con un contributo di 500 euro per acquisto di tablet o strumenti per la didattica a distanza (stanziamento regionale)
  • 245 famiglie/nuclei con un contributo medio di 1300 euro per sostegno alla locazione (fondi dei Comuni, dell’Ambito e regionali).

Inoltre sono stati erogati 64mila euro a favore dei nidi, micronidi, nidi famiglia del territorio, per sostenerne l’attività nonostante le mancate entrate della primavera e garantire il riavvio a settembre. Complessivamente sono state finanziate 25 strutture sul territorio, che danno servizi a circa 500 bambini e alle loro famiglie.

“Il sistema ha tenuto”

“Abbiamo vissuto senza alcun dubbio un periodo straordinario, ma possiamo affermare con altrettanta certezza che, nonostante la gravissima emergenza sanitaria, il nostro sistema ha tenuto e la solidale collaborazione delle diciotto Amministrazioni dell’Ambito ha dato esiti di eccellente capacità di risposta alle esigenze della nostra gente e del territorio – ha commentato il presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito Fabio Ferla, sindaco di Calvenzano – In molti casi e diverse situazioni abbiamo saputo supplire a mancanze e a ritardi che, in un contesto così imprevedibile e drammatico, naturalmente si presentavano. Le risorse stanziate per l’emergenza ben evidenziano la dimensione di quanto è stato messo in campo”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia