Mozzanica

Centro polifunzionale, si inizia a progettare la realizzazione

Il sindaco Bruno Tassi: "Con il progetto definitivo/esecutivo avremo punteggi maggiori per partecipare a bandi pubblici e sapremo con esattezza il costo dell'opera".

Centro polifunzionale, si inizia a progettare la realizzazione
Politica Gera d'Adda, 11 Luglio 2021 ore 16:10

L'Amministrazione comunale di Mozzanica intende realizzare un Centro polifunzionale nell'ex oratorio femminile tra via Roma, via Umberto I e via della Fontana. L'edificio pubblico, una volta ristrutturato, ospiterà ambulatori medici, poste, sala consiliare e le sedi delle associazioni.

Si disegna il futuro Centro polifunzionale

Si inizia a disegnare, almeno sulla carta, come sarà il futuro Centro polifunzionale che l’Amministrazione di Mozzanica intende realizzare nell’edificio dell’ex oratorio femminile all’angolo tra via Roma, via Umberto I e via della Fontana. L’incarico di redigere il progetto definitivo/esecutivo dell’opera è stato affidato allo "Studio Euro Project Engineering Consulting" di San Zeno Naviglio, nel bresciano. La stesura del progetto - al momento è stato approvato solo un preliminare studio di fattibilità - costerà al Comune di Mozzanica 39mila euro (oltre Iva e contributi di Legge), ma sarà determinante per due motivi.

"Il progetto ci dirà i costi e ci aiuterà ad ottenere finanziamenti"

"Arrivare ad avere un progetto definitivo/esecutivo dell’opera ci permetterà di ottenere un punteggio maggiore nei bandi per avere contributi pubblico - ha spiegato il sindaco Bruno Tassi -. Inoltre, ultimata questa fase progettuale sapremo in modo concreto quali saranno i costi per l’intervento. Costi per ora solo stimati dallo studio di fattibilità (1,3 milioni di euro, ndr), ma che crediamo caleranno rispetto al preliminare". Sull’edificio dell’ex oratorio femminile in estate partirà il primo intervento già finanziato con circa 140mila euro per la ristrutturazione conservativa del tetto, mentre il grosso dell’opera pubblica voluta dall’Amministrazione coinvolgerà tutta l’area tra la roggia dei Mulini e via Stretta.

Una riqualificazione di tutta l'area

"In quello che sarà il centro polifunzionale del paese intendiamo spostare gli ambulatori medici, l’ufficio postale, la sala consiliare e le sedi delle associazioni - ha proseguito il primo cittadino -. Con lo spostamento delle sedi delle associazioni “svuoteremo” l’edificio di via Castello (l’ex oratorio maschile, ndr), sul quale continueremo a ragionare la sua futura destinazione. Le associazioni di Mozzanica lì avranno spazi un po’ più centrali rispetto a piazza Locatelli, una “vetrina” più visibile e vivibile per loro e per tutti i cittadini. L’idea progettuale, poi, è di più ampio respiro: abbattendo l’edificio che attualmente ospita sala consiliare, ambulatori medici e ufficio postale, si andrà a ridisegnare l’area lungo la roggia dei Mulini, che avrà un maggiore respiro, nuovi stalli di sosta per le auto e fungerà proprio da punto di aggregazione per i mozzanichesi".