CasaPound schiera l'ex leghista Vescovi

Espulso dal Carroccio perché aveva sostenuto il candidato di «Sovranità» contro Moleri.

CasaPound schiera l'ex leghista Vescovi
Politica Romanese, 01 Gennaio 2018 ore 20:27

CasaPound schiera l’ex leghista ed ex sindaco di Cividate al Piano, Luciano Vescovi. Sarà candidato al senato nel collegio uninominale.

CasaPound chiama l'ex sindaco

«Io sono stato espulso dalla Lega nel 2015 – ha commentato Vescovi – Mi è stato chiesto da CasaPound la disponibilità ad un’eventuale candidatura. Dopo attenta riflessione ho accettato».

I dissidi interni con la Lega

Uno spostamento verso l’estrema destra che non sorprende più di tanto coloro che ricordano l’ultima tornata elettorale cividatese. Ma andiamo con ordine. Dopo aver governato per dieci anni, dal 2005 al 2015, con la Lega Nord, Vescovi aveva annunciato di ritirarsi dalla vita politica. Nel frattempo però iniziarono a sorgere i primi malumori e divisioni in casa Lega che alla fine aveva schierato come candidata sindaco Giovanna Moleri.

La corsa con "Sovranità"

Intanto, più a destra, si stava organizzando la lista «Sovranità» guidata da Francesco Deretti, ex vicesindaco con Vescovi. Il movimento era un’emanazione diretta di «CasaPound» e coadiuvato dai membri delle sezioni locali di «CasaPound». Vescovi alla fine decise di candidarsi, contro il suo partito, a favore di «Sovranità». Immediata la presa di posizione del Carroccio di Bergamo che lo espulse dal partito.

Nessun esito alle elezioni

Alle elezioni la lista non ottenne però voti sufficienti per un posto in Consiglio.