Menu
Cerca
Pieranica

Cambio di viabilità: la cartolaia scrive al sindaco

La cartoleria sta perdendo profitti a causa del senso unico in via Roma

Cambio di viabilità: la cartolaia scrive al sindaco
Politica Cremasco, 24 Maggio 2021 ore 12:00

Il cambio di viabilità in centro a Pieranica non convince e la titolare de "Il negozio di Oly" scrive al sindaco.

Lettera al sindaco

Dopo 22 anni di attività, Oly Pelizzari teme per la tenuta della sua attività in via Roma, che sta scontando le conseguenze del cambio di viabilità. Per questo, la cartolaia del paese ha deciso di scrivere al sindaco Valter Raimondi per far sentire le sue ragioni, sperando di smuovere le acque.

"Ho mandato una lettera in Comune chiedendo che vengano rivisti tempi e modi di questo provvedimento - ha spiegato - Stiamo venendo fuori da un periodo terribile ma con la sperimentazione di questa nuova viabilità per i prossimi sei mesi non posso farcela. Gli affari ne hanno già risentito. Non potrei sopravvivere solo grazie ai cittadini di Pieranica e infatti lavoro anche per i paesi limitrofi, ma con il divieto di sosta su tutta la via e senza parcheggi diventa difficile lavorare. Non so cosa fare se non appellarmi al sindaco per uscire da questa situazione".

La petizione sul cambio di viabilità

Online è comparsa una petizione per riportare la viabilità allo stato originale, ma Pelizzari ci tiene a precisare che non è stata lei a lanciarla: "Sono venute tante persone di via Basella chiedendomi dove dovevano firmare, ma la petizione non l’ho presentata io".

Il traffico in via Basella

Sono proprio loro, gli abitanti di via Basella, quelli che hanno toccato con mano gli effetti del cambiamento di viabilità. Uno di loro, Fabrizio Tassi, sostiene che adesso entrare e uscire dal cortile di casa è diventato pericoloso, perché le auto svoltano da via Roma a velocità sostenuta, forti del fatto che dall’altra parte di via Basella non possono sopraggiungere automobili.

"Non riesco a capire la logica di questo cambiamento - ha detto perplesso - Pieranica non ha bisogno di sensi unici, perché c’è un traffico da paese, non da città. Così, invece, hanno imbottigliato il traffico. Da questa strada passano molte più auto di prima perché chi proviene da Torlino non può più proseguire dritto per via Roma ed è costretto a svoltare in via Basella".

Troppi eccessi di velocità

Secondo il parere di Tassi, la via non è stata adeguatamente preparata al cambiamento di viabilità e questo rischia di aumentare i rischi.

"Chi circola in via Basella spesso non si accorge di correre - ha concluso - In una strada così piccola, 50km/h sono una velocità che crea pericolo e il dosso esistente non è un vero deterrente. Quello che serviva a Pieranica non era il senso unico ma un sistema che obblighi a rispettare i limiti di velocità".