Politica
Pieranica

Approvati Dups e Bilancio di previsione

"Pieranica per Pieranica" si astiene e accusa Giunta e sindaco di non rispettare il principio di tutela della minoranza

Approvati Dups e Bilancio di previsione
Politica Cremasco, 09 Aprile 2022 ore 14:00

Approvati tra le polemiche Dups e Bilancio di previsione 2022-2024 di Pieranica: la minoranza si astiene.

Dups e Bilancio di previsione

Il via libera al Previsionale e al Documento unico di programmazione semplificato è arrivato in Aula, questi i numeri: il Bilancio 2022 pareggia sulla cifra di 3 milioni 549mila euro, mentre gli equilibri di bilancio del 2023 e 2024 prevedono un pareggio per circa 1 milione 814mila euro. L’avanzo di Amministrazione presunto ammonta a quasi 255mila euro e la spesa in conto capitale a 1 milione 731mila euro (340mila per riqualificazione e riuso della vecchia scuola primaria, 596mila per il nuovo nido comunale, 130mila per la messa in sicurezza delle strade, 265mila per la messa in sicurezza della scuola primaria e 400mila per la messa in sicurezza degli edifici comunali). Al capitolo tributi si registra un gettito Imu di 160mila euro, entrate Tari per 115mila euro e Irpef per 105mila euro.

Minoranza astenuta

La minoranza "Pieranica per Pieranica" ha scelto di astenersi, muovendo alcune critiche all'Amministrazione.

"Ci siamo astenuti perché il Dups viene redatto solo dalla Giunta e dal sindaco, che dimostra di essere un tiranno che se ne frega del principio della tutela della minoranza - ha commentato a margine il capogruppo Damiano Valdameri – Oltretutto, il Dups è pieno di interventi che potranno essere effettuati esclusivamente con finanziamenti della Regione, a dimostrazione del fatto che in Comune non ci sono più soldi. Durante il Consiglio il sindaco stesso ha detto che per far fronte all’acquisto del mezzo comunale dovremo aspettare l'entrata dell'Irpef. Il veicolo costerà 25mila euro di cui ottomila finanziati dalla Regione, quindi 17mila saranno sborsati dai cittadini".

La replica del sindaco

Non è tardata la replica del sindaco Valter Raimondi.

"Non è vero che dobbiamo aspettare gli introiti dell’Irpef per acquistare il nuovo mezzo, ho detto che non è possibile fare spese senza l’approvazione del bilancio preventivo - ha ribattuto - Ho spiegato più di una volta questa operazione, ma la minoranza continua a dire cose non vere. Manca proprio la conoscenza della normativa. Nei prossimi anni proseguiremo con tanti nuovi progetti, a partire dall’ampliamento dell’ambulatorio e lo spostamento della biblioteca nella vecchia primaria, che sono interventi che andranno fatti entro il 2022".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter